ESCLUSIVA – Ag. FIFA Pelizzon: “Bacca e Lukaku giocatori molto interessanti, ma devono confermarsi”

© foto www.imagephotoagency.it

Sabato scorso Igli Tare era in tribuna al Constant Van Den Stock per assistere al big-match tra Anderlecht e Bruges. L’avvistamento del direttore sportivo biancoceleste a Bruxelles suggerisce che la Lazio stia guardando con interesse al mercato belga. La redazione di Lazionews24.com ha contattato in esclusiva l’agente FIFA Luca Pelizzon, esperto di calcio belga, per avere qualche informazione più dettagliata sui nomi accostati alla Lazio in questi ultimi giorni.

Dott.Pelizzon, il campionato belga negli ultimi anni ha notevolmente innalzato il suo tasso tecnico e abbonda di prospetti interessanti a cosa è dovuta questa evoluzione?
“La crescita del calcio belga è dovuta ad un grosso investimento dei club, non soltanto delle tre big (Anderlecht, Standard Liegi e Club Bruges ndr) sui settori giovanili. Questo grande investimento risale a circa 6-7 anni fa. Ed ora si iniziano a vedere i risultati anche con la nazionale. Un’altra concausa è la radicata multietnicità del Belgio, fattore questo che offre una grande varietà soprattutto dal punto di vista fisico e anche mentale. L’elemento principale resta comunque il grande lavoro svolto sui settori giovanili, nei quali oltre che sull’aspetto tecnico si lavora sull’impostazione complessiva dei giovani calciatori. Basti pensare all’Anderlecht, che ha vinto il Torneo di Viareggio: non hanno individualità eccellenti ma hanno dimostrato di avere un collettivo di assoluto livello sia da un punto di vista tattico che come maturita’ di gestione della partita”.

Sembra che la Lazio sia interessata a diversi giocatori, in particolare al bomber colombiano del Bruges Carlos Bacca e a tre giocatori dell’Anderlecht: Jordan Lukaku, Cheikhou Kouyaté e Matias Suarez. Ce li descrive?
“Bacca è un attaccante dalle grandi doti tecniche. Secondo me ha bisogno di un altro anno per adattarsi al calcio europeo e confermarsi, ma è un giocatore interessante. Kouyaté, è un difensore centrale di grande prospettiva. Come tipologia di giocatore ricorda Marcel Desailly per la capacità di interpretare con la stessa bravura sia il ruolo di centrale difensivo che quello di centrocampista. Rispetto al francese però tratta meglio il pallone, ma è meno muscolare, forse quest’ultimo aspetto è quello su cui deve il ragazzo deve lavorare di più. Volendolo paragonare a Ciani ad esempio è sicuramente più bravo con i piedi ma meno pronto fisicamente. Ripeto, è comunque un giocatore molto interessante e per quello che ne so io é destinato ad approdare nel campionato inglese. Su Suarez c’è poco da dire, l’Anderlecht gli attribuisce una valutazione alta. Doveva andare in Russia allo Spartak Mosca ma è saltato tutto per un problema ginocchio. Jordan Lukaku invece è un ottimo esterno sinistro, con grandi doti fisiche. All’inizio della sua carriera può essere stato avvantaggiato dal fatto di essere il fratello di Romelu (attaccante del Chelsea in prestito al WBA ndr). Gioca con questo pregiudizio sulle spalle ma sta riuscendo a scrollarselo di dosso a suon di grandi prestazioni con la primavera dell’Anderlecht. Quest’anno ha fatto benissimo il Viareggio e in Next Gen, però é anche vero che ha fatto pochissime presenze in prima squadra. Ad oggi ritengo che sia un giocatore che deve completare la sua formazione”

Realisticamente, crede ci siano delle possibilità di vedere qualcuno dei calciatori sopracitati con la maglia della Lazio?
“Può accadere di tutto… nel mercato tutto è possibile. Potrebbe anche essere che qualcuno di questi nomi rientri nelle considerazioni della Lazio, fermo restando che la società del presidente Lotito ha negli ultimi anni azzeccato molti acquisti anche in riferimento a giocatori meno conosciuti che però poi sono stati valorizzati al meglio. La Lazio oggi ha una rosa importante con un rapporto di gestione dei costi davvero ammirevole”:

Si è parlato anche di Dieumerci Mbokani, il suo cartellino però ha una valutazione importante che non sembra alla portata della Lazio. Lei cosa ne pensa?
“Non lo so. La Lazio ha Klose e Kozak e Floccari e penso che prendera’ un attaccante con caratteristiche diverse a quelle di Mbokani.


Ha assistito a Lazio-Juventus, come giudica la partita e la stagione della Lazio?
“La partita e’ stata difficile poiché mancava la difesa titolare e la Juve ha mostrato piu’ personalita’ e freschezza fisica. La stagione la giudico molto positiva, a partire dalla scelta di Vladimir Petkovic come allenatore e guardando al rendimento di molti giocatori oltre che alla costruzione di un gruppo molto competitivo.

 

Articolo precedente
Alemanno sul derby: “Entro 2-3 giorni stabiliremo ora e data della finale”
Prossimo articolo
Guida arbitrerà Udinese – Lazio. Ecco i precedenti con il fischietto campano