Connettiti con noi

News

Zampa: «Tifosi allo stadio? Possibile, ma in sicurezza. Sarebbe un bel segnale al paese»

Avatar

Pubblicato

su

Le parole della sottosegretaria al Ministero della Salute Sandra Zampa, ai microfoni di Gr Parlamento, sulla ripresa del calcio

Sandra Zampa, Sottosegretaria alla Salute, ai microfoni di Gr Parlamento, ha parlato delle misure di sicurezza che dovranno essere attuate per poter riaprire gli stadi, ma non solo. Ecco le sue parole:

Tifosi allo stadio«Sarà il ministro dello Sport a decidere, io penso che dal punto di vista della salute ciò che abbiamo immaginato possibile per gli altri comparti possa essere immaginato anche per lo sport. Ciò significa che le persone devono sedersi lontane, con le distanze dovute, esattamente come si farà al cinema o a teatro. Sarà un modo del tutto originale e particolare di vedere la partita. Penso sia possibile, fattibile e forse anche un bel segnale al paese che si rimette in piedi dopo tanta fatica e sofferenza».

Quarantena –  «Allentare la quarantena di 14 giorni del gruppo squadra in caso di una positività? A me non risulta possa esserci, né che si sia mai discusso di questo al Cts. E se è stato discusso è stato per toglierlo dal tavolo. Una disparità di trattamento aprirebbe molte questioni oltre al fatto che esporrebbe a un rischio ulteriore tutti quelli che non fossero risultati contagiati. E’ dannoso anche per i calciatori. Questa malattia è dannosa, lascia cicatrici polmonari, l’obiettivo è fare in modo che i calciatori non si ammalino. Avere un rigore estremo è utile a loro e ovviamente alla causa del calcio. Ci sono casi che si manifestano anche 12-13 giorni dopo l’autoisolamento e ci può essere un confronto che si riapre, cosa che prima non pensavamo».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy

 

Advertisement