Settore giovanile, Lazio hai un talento in casa: ecco Cesaroni

© foto Instagram @ncesaroni

Nicolò Cesaroni è uno dei migliori prospetti del calcio giovanile

Il classe 2002 è uno dei migliori prospetti del calcio giovanile italiano e il tecnico della primavera laziale Valter Bonacina conosce molto bene le capacità di questo giovane talento. Nicolò Cesaroni, prima di approdare alla Lazio nel 2016, era seguito da mezza Serie A. La Roma, dopo averlo visto crescere nella propria scuola calcio, è riuscita a tenerselo stretto fino ai Giovanissimi Fascia B Elite. In seguito la corte dei tanti estimatori non si è mai fermata, con Juventus e biancocelesti che hanno ben presto assunto un ruolo di primo livello nell’interesse per il giovane. Il testa a testa tra i bianconeri e il club di Formello è stato decisamente serrato. In un primo momento il talentuoso trequartista sembrava ormai destinato a lasciare la Capitale alla volta di Torino, con tanto di visita al centro sportivo juventino a testimoniare quanto le due parti fossero vicine. A questo punto però arriva il colpo di scena sotto la regia di Joop Lensen, ex responsabile del settore giovanile laziale, che dà una decisa accelerata alla trattativa spostando l’ago della bilancia in favore dei biancocelesti. La Lazio ha infatti cambiato passo superando al fotofinish la concorrenza bianconera, accaparrandosi quello che si è messo in luce come uno dei giocatori più promettenti della categoria giovanile italiana.

CARATTERISTICHE – Cesaroni è un jolly di centrocampo: può fare il trequartista ma anche la mezzala e l’esterno. Il classe 2002 ha delle qualità molto spiccate, dribbling e grande tecnica individuale, senza tralasciare un particolare non da poco: la propria profonda fede laziale.