Sarri in conferenza: «Marusic? Sono errori che capitano inutile infierire. Immobile e Castellanos insieme? No e vi dico perchè »
Connettiti con noi

Hanno Detto

Sarri in conferenza: «Marusic? Sono errori che capitano inutile infierire. Immobile e Castellanos insieme? No e vi dico perchè »

Pubblicato

su

Sarri, il tecnico biancoceleste analizza in conferenza stampa a caldo la partita contro l’Inter e replica alla domanda sui due attaccanti

In conferenza stampa al termine di Lazio-Inter, Sarri analizza nel dettaglio la sconfitta con i nerazzurri e non solo, ecco le sue parole

GARA – Abbiamo fatto una buona partita per 65 minuti. Nel secondo tempo la supremazia era ancora più totale, l’azione del secondo gol è stata la prima occasione in cui sono entrati nella nostra area di rigore. Fino al gol siamo stati bene in campo. Secondo me questa è una prestazione che potrebbe essere una bella base di ripartenza. Non ci dobbiamo far condizionare dagli ultimi 15 minuti in cui l’Inter ha controllato con facilità perché per 65 minuti non l’ha fatto. La perdiamo per un errore e mezzo, il primo è un errore totale, il secondo un mezzo errore perché la palla che esce in contrasto aereo è da contrastare nell’immediato. Quest’anno non avevo mai visto la sqiadra palleggiare come nel primo tempo. I fischi? Si riferiscono a quanto fatto in precedenza e non alla gara di questa sera

IMMOBILE-CASTELLANOS –  Non mi sembrano due attaccanti che possano giocare uno accanto all’altro. Poi se c’è da fare uno special team per gli ultimi dieci minuti di partita di ci può pensare

AMBIZIONI –  Le ambizioni sono quelle di tornare a essere la Lazio dell’anno scorso. Non siamo in una situazione in cui si può dire rientriamo nella corsa, se abbiamo la forza di fare prestazioni come quella di questa sera. La scelta sarà fra andare a caccia di un posto in Europa o di aprire un nuovo ciclo con i ragazzi più giovani, questa per me è un’ipotesi ovviamente

SQUADRA GIOVANE –  Se vogliono fare una squadra giovane a me piance anche, anzi potrebbe piacermi anche di più. Io poi non ho mai diviso i giocatori in base all’età. I giocatori li ho sempre divisi tra giocatori forti o meno forti. Non è una variabile che mi porterà a una decisione per il futuro

SOCIETA’ – C’è un confronto giornaliero con il ds, siamo intervenuti singolarmente sui giocatori. Il lavoro a livello societario il direttor elo sta tirando avanti in majeira serie sperando di venire a capo di una situazione difficile. Come me è dispiaicuto per il risultato anche se amareggiato dal risultato. Per me il presidente deve intervenire tre volte l’anno, per il suo ruolo il ds la sta menando

RESPONSABILITA’ –  Percentualizzare le responsabilità mi sembra impossibile e poi semplicistico. E’ chairo che c’è resposnabilità da parte di tutti, della società, dello staff tecnico, dei giocatori ma è difficile capire quanto. Sicuramente ci sono delle responsabilità da parte di tutti se poi mi chiedi dove ho sbagliato non lo so. Il percorso è stato simile all’anno scorso ma le risposte sono diverse e per me questo è totalmente anomalo. Per esperienza lo stesso gruppo preso in due stagioni diverse non ha le stesse caratteristiche soprattutto dal punto fi vista mentale. Non so dirti dove ho sbagliato sennò mi correggerei ma la responsabilità dell’area tecnica è mia e quindi anche la responsabilità

GILA – Io Mario l’ho visto abbastanza bene, ha retto bene anche a una serie di gare ravvicinate. E’ un giocatore molto veloce e aggressivo e consente recuperi di ottimo livello. In qualche lettura può migliorare, spesso si lascia trasportare dall’istinto. Sinceramente pensare che avevamo infortuanti tutti i difesnori e Mario potesse fare così bene

LUIS ALBERTO – Scelta tecnica. Si è allenato poco in questo ultimo mese, in una partita intesna come quella di questa sera ho preferito tenerlo per i venti minuti finali. Kamada non ha fatto male, anzi a livello di palleggio ha molta qualità. Gli manca quel pizzico di incisività che aveva trovato

MARUSIC – “Dovrei dirgli che ha sbagliato ma lo sa perfettamente da solo. Non c’è da infierire o sottolineare, sono errori talmente marchiani che è inutile parlarci. C’è poco da sottolineare, sono errori che possono capitare anche se ci hanno condizionato pesantemente”.

Copyright 2023 © riproduzione riservata Lazio News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 46 del 07/09/2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - PI 11028660014 Editore e proprietario: Sport Review s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a S.S. Lazio S.p.A. Il marchio Lazio è di esclusiva proprietà di S.S. Lazio S.p.A.