Roma, bilancio in rosso con 220 milioni di debiti: record nella storia giallorossa

pallotta
© foto www.imagephotoagency.it

Nuovo record per la società giallorossa, stavolta però si tratta di debiti: mai la Roma era stata sotto di 200 milioni di euro

Non è bastata la gloriosa cavalcata in Champions League dello scorso anno per risanare il bilancio della Roma. Come specifica l’edizione odierna del Sole 24 Ore infatti, i debiti finanziari netti hanno continuato a salire, passando da 192.5 a 218.8 milioni di euro. L’altro fattore di debolezza nel progetto di bilancio al 30 giugno 2018, approvato dal consiglio di amministrazione, è il patrimonio netto consolidato, rimasto negativo e peggiorato da -88.9 milioni del giugno 2017 a -105.4 milioni del giugno scorso. Questo vuol dire che il gruppo As Roma ha perso tutto il capitale, con l’indicatore sottozero di 105 milioni. Pertanto la società avrebbe bisogno di una nuova ricapitalizzazione per poter essere tranquilla.

I DATI POSITIVI – Numeri col segno più giungono dai ricavi provenienti da diritti televisivi, che sono aumentati di 23 milioni a 128.56 milioni. I “ricavi da gare” invece sono aumentati da 35.25 a 77.22 milioni. Per quanto riguarda poi le plusvalenze nette da calciomercato, in totale nell’esercizio sono arrivate alla cifra di 54 milioni (38 milioni solo con l’operazione Nainggolan).

PERCHE’ TUTTO PASSA INOSSERVATO? – Il quotidiano finanziario spiega che: «La Roma è stata iscritta al campionato perché la Figc non considera il bilancio consolidato, che dà la rappresentazione più completa dei conti, ma il bilancio di esercizio della sola Spa capogruppo. Lo stesso è stato fatto dalla Figc per altre squadre in una situazione simile, Inter e Milan, almeno fino all’anno scorso».

Articolo precedente
Parma, Gagliolo e Ceravolo: «Lazio forte, tra le prime cinque. Immobile e Luis Alberto…»
Prossimo articolo
lazzariSpal, il presidente Mattioli: «Sarà difficile trattenere Lazzari, anche le big sono interessate…»