Le PAGELLE di Roma-Lazio: Immobile il solito bomber, ingenuo Strakosha. Male Milinkovic

Milinkovic
© foto www.imagephotoagency.it

Le pagelle di Roma-Lazio: ecco i voti ottenuti dai biancocelesti nella derby della Capitale contro i giallorossi

Pagelle Roma-Lazio / La Lazio non riesce a vincere contro la Roma, e chiude la partita sul 3-1. A decidere il match, le marcature di Pellegrini, Kolarov e Fazio. Per i biancocelesti, invece, l’unico gol arriva dai piedi di Immobile. Ecco le pagelle della gara di Lazionews24:

Strakosha 5,5 – Salva il risultato in almeno due occasioni nel corso dei primi 25 minuti del primo tempo. I suoi interventi sono provvidenziali sino al 45′ quando arriva il vantaggio giallorosso: Pellegrini riesce a andare in rete sfruttando al meglio una situazione caotica in area di rigore. Il portiere valuta male il rimbalzo della palla ed arriva in ritardo. Avrebbe potuto evitare l’uscita. Posizione sbagliata anche sulla punizione di Kolarov.

Caceres 4,5 – Partita difficile per l’uruguaiano, chiamato a sostituire all’ultimo Wallace. Sul gol di Pellegrini, pesa il suo goffo tentativo di rinvio. Nel secondo tempo, perde il duello con Florenzi. Non ripaga la fiducia di Inzaghi, occasione non sfruttata.

Acerbi 5,5 – Non parte bene: nei primi minuti del match è proprio una sua leggerezza che consente la pericolosa ripartenza della Lazio con Dzeko. Nel corso della gara cresce in intensità ed il risultato è la solita gara da leader del reparto arretrato biancoceleste.

Luiz Felipe 6 –  Fondamentale il suo intervento all’interno dell’area di rigore su Florenzi, quando il giallorosso è a tu per tu con Strakosha. Esulta come se avesse fatto un gol, e difatti salva il risultato. In occasione del vantaggio della Roma, però, si lascia anticipare da El Shaarawy. Fino alla fine i suoi interventi sono provvidenziali per le speranze dei suoi: il suo ritorno non può che giovare al reparto arretrato.

Marusic 6 – Convincente prestazione quella del montenegrino, messo in dubbio nella prima parte della stagione. Il duello con Kolarov sulla fascia è sempre caldo, ma il giovane biancoceleste non si lascia intimorire. Corre come un treno e si rende pericoloso anche dal punto di vista offensivo.

Leiva 6,5 – Come di consueto, mette il suo zampino sul match. Come un vero leader, nel momento di maggiore difficoltà dei suoi, prende per mano la Lazio, incaricandosi ‘in toto’ della regia.

Parolo 5,5 – Prestazione diversa dal solito quella di Parolo, che appare escluso dalla manovra della Lazio. Bravo, comunque, nella marcatura a uomo su De Rossi. Dal 53′ Badelj 5 – Non entra bene in partita: appare – come contro l’Udinese – compassato e non tolamente incluso nell’azione della Lazio.

Milinkovic 5 – Partita a due facce per il ‘Sergente’: inizia bene, sembra propositivo e mette il proprio talento a disposizione della squadra. Poi cala d’intensità, fa qualche errore in più. Troppo lezioso, deve badare di più al sodo piuttosto che ai virtuosismi.

Lulic 6 – Solita gara tutta cuore e polmoni per il capitano che, come al solito, alterna ad ottimi interventi, errori grossolani. Dall’80’ Caicedo 6 – Va vicino al gol negli ultimi minuti di gioco, ma non concretizza in porta, togliendo ai suoi la possibilità di riaprire la partita.

Luis Alberto 5 – Ancora non convince la prestazione dello spagnolo. Nel corso del primo tempo si mangia letteralmente un’ottima occasione di portare in vantaggio i suoi. Pecca forse di grinta. In tutti i casi, è palese il fatto che non sia ancora in condizione, troppo diverso dal giocatore della scorsa stagione. Dal 53′ Correa 6 – Entra con un bel piglio, regalando velocità alla Lazio.

Immobile 6,5 – Mina vagante per la difesa giallorossa. Al 25′ tenta la conclusione, ma trova l’intervento di Olsen. Si fa trovare innumerevoli volte in posizione di fuori gioco. Porta i suoi in vantaggio con una gran rete. Il solito bomber.

Articolo precedente
Roma-Lazio 3-1, pagelle e tabellino
Prossimo articolo
eintracht-lazio immobileLa giocata del match: la rete di Immobile non basta, il derby va alla Roma – VIDEO