La moviola di Lazio-Genoa: VAR ancora protagonista

giudice
© foto www.imagephotoagency.it

All’Olimpico, Lazio-Genoa è assegnata al fischietto di Maresca. Guida e Valeriani rispettivamente al VAR e all’AVAR

Monday match all’Olimpico, Lazio e Genoa si sfidano nel posticipo della 23^ giornata di Serie A, i novanta minuti sono affidati a Maresca della sezione di Napoli, coadiuvato al VAR da Guida e all’AVAR da Valeriani. Sin dalle prime battute, la gara si presenta vivace, ma non cattiva: l’arbitro fischia poco e lascia giocare molto. Al 55′ circa, Luis Alberto reclama un rigore per una trattenuta di Zukanovic ma il tocco è leggero ed è giusto far continuare. All’80’, Laxalt s’invola davanti alla porta di Strakosha, sfruttando un lancio lunghissimo di Perin. Caceres tenta la chiusara, ma senza successo e il numero 93 buca la rete. Prima di segnare, però, controlla il pallone col braccio: viene chiamata in causa la tecnologia che, giustamente, annulla il vantaggio rossoblù.Al 93′, l’unico giallo (sacrosanto) per Rossettini che abbatte Felipe Anderson. Sul finale proteste della Lazio per un fallo di mano in area genoana: reo del fatto sempre Laxalt, ma è involontario.

Articolo precedente
calciomercato lazioTare: «Nei prossimi giorni incontro decisivo con de Vrij: ecco cosa manca». Poi sul futuro di Inzaghi…
Prossimo articolo
La giocata del matchLa giocata del match, serata da incubo all’Olimpico: unica luce la rete di Parolo- Video