Le PAGELLE di Lazio-Brescia: Correa-Immobile ok, centrocampo poco mobile

© foto As Roma 02/02/2020 - campionato di calcio serie A / Lazio-Spal / foto Antonello Sammarco/Image Sport nella foto: esultanza gol Ciro Immobile

Le pagelle di Lazio-Brescia 2-0: Immobile ne mette dentro solo uno, centrocampo poco dinamico.

STRAKOSHA – Respinge centralmente una conclusione non pericolosa nel primo tempo, lento nel rimettere il pallone in gioco. I rivali non centrano mai la porta. VOTO 6 

PATRIC – Sempre titolare quando disponibile, qualche buona diagonale e grande concentrazione. Il più dinamico e attento. VOTO 6,5

LUIZ FELIPE RAMOS – Reduce da una serie di errori lampanti, gioca ancora da perno centrale della retroguardia e non demerita. Manovra molto lenta, si limita al compitino. Non sempre incollato all’uomo, deve ancora crescere tanto. VOTO 6 

ACERBI – E’ d’acciaio e non ne salta una, anche oggi si propone con costanza sulla fascia per fornire un’opzione in più a Jony. Non rischia mai. VOTO 6 (dall’85’ VAVRO NG)

LAZZARI – Torna in campo dopo la squalifica, si becca il giallo dopo un primo tempo non eccelso. Non accelera nella ripresa. VOTO 5,5. Dal 55’ MARUSIC – Una buona diagonale ma anche tanti errori di misura, quando Milinkovic prova a lanciarlo non parte mai. VOTO 5,5 

MILINKOVIC – Stanco e poco ispirato, primo tempo sottotono, nella ripresa in una delle poche incursioni offensive il portiere avversario gli mura il colpo di testa. VOTO 6

PAROLO – Decima di fila da titolare, non la sua prova migliore. Cresce come sempre nella ripresa, senza strafare ma contenendo bene il centrocampo rivale. VOTO 6

LUIS ALBERTO – Nervoso nel primo tempo, a forza di voler fornire un assist vincente sbaglia diverse volte l’ultimo passaggio. Nella ripresa alcune buone giocate, ma mai decisive. VOTO 6

JONY – Inzaghi lo richiama costantemente in fase difensiva, davanti manca sistematicamente nel cross vincente. VOTO 5,5. Dal 55’ LUKAKU – Entra benino in campo ma non salta mai l’avversario di turno. Qualche buon traversone in mezzo gli vale una sufficienza stiracchiata. VOTO 6

CORREA – Alla seconda dal 1’ dopo lo stop forzato, trova la via della rete con una giocata delle sue, non è molto convinto nella successive giocate e pecca in cattiveria. Ottimo l’assist a Immobile prima di lasciare il campo. VOTO 7 – DALL’84 ADEKANYE – Egoista nel voler tentare la giocata di fino senza servire Immobile tutto solo. VOTO 5

IMMOBILE – Tutta la pressione è su di lui, nel primo tempo va tre volte alla conclusione ma una buona parata di Andrenacci e la mira sbagliata gli negano il gol. Nella ripresa pochissimi palloni giocabili, si divora una rete al minuto 81. Il minuto dopo si rifa e la mette dentro, superando Lewandowski e ritrovando il sorriso. Nel finale cerca la doppietta, negata dal palo. VOTO 6,5