La moviola di Torino-Lazio: ordinaria amministrazione per Irrati

irrati
© foto www.imagephotoagency.it

Torino e Lazio si sfidano per il posticipo della 35^ giornata di Serie A, a dirigere i novanta minuti è l’arbitro Irrati della sezione di Pistoia

Torino-Lazio, match fondamentale in chiave Champions League per i biancocelesti:dopo lo stop dell’Inter, è un’occasione ghiotta per allungare le distanze e riagganciare la Roma. I novanta minuti sono affidati alla direzione di Irrati (sez. Pistoia), coadiuvato dagli assistenti: CarboneRanghetti; dal IV UOMO: Ghersini; VAR: Chiffi; AVAR: Crispo.

PRIMO TEMPO

Partita viva sin dai primi giri d’orologio, all’avvio forte della Lazio hanno risposto i granata con Liajic prima e De Silvestri poi. La gara però scorre tranquilla per l’arbitro, almeno fino al 22′, quando Milinkovic – lanciato da de Vrij – viene atterrato da N’Koulou in modo irruento. Non ci sono dubbi: è rigore. A pochi istanti dall’intervallo, arriva anche il primo cartellino: il serbo viene sanzionato per proteste.

SECONDO TEMPO

Al quarto minuto della ripresa, arriva anche la prima ammonizione per i granata: Moretti stende Caicedo che palla al piede si fa largo verso la porta. Il difensore, però, entra a gamba tesa e finisce direttamente sull’uomo, inevitabile il giallo. Anche Baselli nella lista dei cattivi. Al 55′, piazza la gamba per togliere la palla a Leiva ma riesce solo a falciare il brasiliano. Al 76′, stessa sorte per Marusic che commette fallo tattico su Iago Falque: la decisione è giusta. Pioggia di gialli in questo finale che investe anche Strakosha, reo di aver perso qualche secondo di troppo durante il rinvio.

Articolo precedente
La giocata del match / Luis Alberto chiama, Milinkovic risponde: il gol del ‘Sergente’ regala la vittoria – VIDEO
Prossimo articolo
bergonziniLe pagelle di Torino-Lazio: Milinkovic mostruoso! Caicedo non delude, ancora super Leiva. Bene la difesa