La giocata del match, Milinkovic fino alla fine ma non basta alla Lazio per la Champions – VIDEO

la giocata del match
© foto www.imagephotoagency.it

Non bastano Lulic e Milinkovic, il sogno di raggiungere la Champions con una giornata di anticipo svanisce all’Ezio Scida

Che succede quando vai a Crotone, passi in vantaggio, poi subisci l’uno – due dei padroni di casa e vedi scivolare via il sogno di raggiungere l’obiettivo che rincorri da una stagione intera?. Succede che in un pomeriggio decisivo per la squadra di Inzaghi va tutto come non dovrebbe, o per lo meno come nessun tifoso biancoceleste vorrebbe. Quasi 365 giorni dopo, contro il Crotone, come lo scorso anno, gli obiettivi sono diversi ma il risultato finale è quasi lo stesso. Nella passata stagione la vittoria contro la Laziopermise ai calabresi di salvarsi all’ultima giornata e che oggi il pareggio gli da invece la possibilità di rimanere in lotta per rimanere nella massima serie. La Lazio dal suo canto aveva un’occasione più che ghiotta per mettere la parola fine alla corsa Champions e giocare l’ultimo match all’Olimpico contro l’Inter con la tranquillità più assoluta. Come spesso però capita ai biancocelesti quando arriva il momento decisivo crollano. Questo pomeriggio la Lazio doveva vincere, doveva approfittare della sconfitta dell’Inter con il Sassuolo e conquistare l’entrata in Champions contro il Crotone. Passino i tanti infortuni che hanno sicuramente condizionato le scelte di Inzgahi ma la prestazione di oggi non lascia spazio a molte interpretazioni. Eppure i biancocelesti allo Scida passano anche in vantaggio grazie al rigore trasformato da capitan Lulic, quello però è uno dei pochi momenti in cui i biancoazzurri rispondono presente. L’occasione clamorosa fallita da Caicedo, un Felipe Anderson completamente in ombra, e alcune uscite imprecise di Strakosha hanno fatto il resto.

LA GIOCATA – Eppure due giocatori su tutti spiccano e il primo si chiama Stefan de Vrij. Questa settimana non si è parlato di altro, ma l’olandese ha dimostrato ancora una volta di essere un professionista nel vero senso della parola. Fino all’ultimo minuto in cui indosserà l’aquila sul petto onorerà la maglia e giocherà anche lui per raggiungere l’obiettivo prefissato ad inizio stagione. E allora il numero 3 salva la Lazio dal possibile 3-1 respingendo sulla linea un gol praticamente fatto mentra già tutto l’Ezio Scida esultava. Nel finale poi manda in porta Milinkovic, il sergente sfodera un’altra perla delle sue e mette la palla in rete in scivolata donando alla squadra di Inzaghi ancora una speranza di ribaltare il match. La Lazio torna da Crotone con un pareggio e dovrà domenica prossima dimostrare che quanto fatto fino a qui non è stato vano. Contro l’Inter bisognerà rimettere le idee apposto, servirà determinazione, grinta, voglia di raggiungere questo quarto posto rincorso per una stagione intera e che la Lazio non può far scivolare via in questo modo. Questa sconfitta deve insegnare e non abbattere perchè ci sono ancora 90 minuti per continuare a sognare.

 

Articolo precedente
lazioCrotone-Lazio 2-2, pagelle e tabellino
Prossimo articolo
de vrij calciomercato lazio interLe pagelle di Crotone-Lazio: Milinkovic irritante, Lulic encomiabile, de Vrij miracoloso