Connettiti con noi

Hanno Detto

Immobile: «Tifo Fognini, ma Berettini ricorda un po’ me»

Pubblicato

su

Ciro Immobile ha seguito gli Internazionali di tennis e ha anche perlato della sua passione per questo sport

Mentre tutti sono preoccupati per la sua condizione fisica e la sua presenza con la Juve, Ciro Immobile si è goduto un po’ di relax godendosi gli Internazionali di tennis, che si stanno svolgendo a Roma. Queste le sue parole, rilasciate ai microfoni di Supertennis TV.

PASSIONE E TIFO – «Sono un grande appassionato di tennis. Ho conosciuto Fognini un po’ di tempo fa e faccio il tifo per lui. Berrettini? Abbiamo festeggiato con lui la vittoria dell’Europeo, visto che aveva giocato la finale di Wimbledon. Avevamo parlato tanto.  L’ho sentito un po’ di tempo fa per il compleanno, mi aveva invitato, ma avevo una partita e gli ho detto che mi sarebbe piaciuto vederlo a Roma perché non l’ho ancora visto giocare dal vivo. Lui è forte, in gamba, ritornerà più forte. Il Ciro Immobile del tennis? Berrettini mi piace, in campo mette la grinta. Anche Fognini è un giocatore tecnicamente molto forte. Il tennista ha la responsabilità sulle spalle, mentre noi calciatori ce la dividiamo. Quando ci sono questi tipi di partite e tornei il peso mentale è fondamentale. Più forte di testa sei e meglio vai».

TIFO – «Sicuramente è bello che i giocatori stranieri rimangano colpiti dal nostro tifo, si vede che trasmettiamo passione.  Bello il ritorno del pubblico. Senza dubbio è un qualcosa che è mancato, come in tutti gli sport. Quello che ti trasmette la gente, specialmente qui al Foro, per un giocatore è diverso: giocare senza pubblico non è la stessa cosa».