Calori: “Sosta importante per recuperare le energie. Cataldi? Ha qualità che pochi hanno”

© foto www.imagephotoagency.it

È intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio Andrea Calori, per esprimere il suo giudizio sul fine anno della Lazio e sulle gare che attendono i biancocelesti dopo la sosta natalizia: “Battere l’Inter è stata una bella iniezione di fiducia, è stata una vittoria importante, l’Inter era la squadra da battere. Ho visto una buona organizzazione di gioco, la Lazio non ha concesso tantissimo, ha fatto un’ottima prestazione. La squadra di Pioli non ha ancora espresso totalmente il suo potenziale, purtroppo periodi no ci sono, e l’unica medicina per uscirne è la vittoria. I successi ti aiutano ad acquisire quelle certezze che hanno permesso, già lo scorso anno, di fare un campionato impensabile fino a quel momento”. Dopo la sosta la squadra di Pioli incontrerà il Carpi e la Fiorentina: “Lo sosta è un bene perché dà la possibilita di recuperare le energie, la Fiorentina è una squadra che gioca a viso aperto e quindi concede spazi. Per una squadra come la Lazio, che è brava negli inserimenti senza palla e con la velocità degli esterni, può essere l’avversario ideale. Se la giocheranno alla pari. Il Carpi invece ha messo in difficoltà diverse squadre, ha trovato in Borriello un riferimento importante, è una formazione tosta a livello caratteriale e va affrontata con lo spirito giusto Non è una partita così scontata. Ci saranno tante defezioni soprattutto in mediana (Milinkovic e Biglia sono squalificati, ndr), ma Cataldi si sta inserendo e per lui potrebbe essere un’occasione importante. È un giovane dal sicuro avvenire e ha le qualità per poterlo fare. Ha dei tempi di inserimento che pochi giocatori hanno. Adesso chi ha giocato meno ha la possibilità di mettersi in mostra, la Lazio non troverà difficoltà perché ha una rosa ampia per gestire gli imprevisti. Konko sta facendo bene, Lulic è un giocatore duttile che può ricoprire più ruoli, così come Radu. Hanno esperienza e qualità, si possono adattare in più situazioni, sono jolly preziosi. Candreva contro l’Inter ha fatto una grandissima partita, ha messo in difficoltà i nerazzurri con le sue accelerazioni e i cambi di ritmo. Milinkovic è un centrocampista moderno, nella sua nazionale gioca come trequartista”. Infine una battuta sulle Coppe: “In Coppa Italia la Lazio è capitata nella parte del tabellone più difficile, contro la Juventus sarà una partita complicata ma sono convinto che Pioli ed i suoi giocatori hanno la voglia di fare un’impresa. La Juventus gioca in tre competizioni e non schiererà tutti i titolari, quindi ci sono i margini per potersela giocare. La Lazio deve provare ad arrivare fino in fondo. In Europa League ha pescato il Galatasaray, una squadra abbordabile. I biancocelesti hanno una buona qualità con giocatori pronti per affrontare questo tipo di competizione. Bisogna avere fiducia e provarci con il massimo impegno”.