AIA, Nicchi duro: «Arbitri convocati in Tribunale e sit-in? Fatti gravissimi!»

Nicchi
© foto Sampnews24

Il Presidente dell’AIA – Marcello Nicchi – ha tenuto oggi una conferenza in cui ha spiegato il suo disappunto per la convocazione in giudizio di alcuni arbitri

Il Presidente dell’AIA, Marcello Nicchi, ha tenuto oggi una conferenza stampa in cui ha anche commentato la citazione in giudizio di alcuni arbitri e il taglio del budget. Queste le sue parole: «Di recente si sono tenuti dei sit-in e quant’altro contro la classe arbitrale, non c’è stata una parola da nessuno. L’arbitro di Di Bello che ieri ha diretto benissimo il derby di Milano insieme ad un altro ragazzo dovranno comparire dal Giudice di Pace perché non hanno dato un rigore o commesso o fatto altre cose. Sono stati convocati dall’Associazioni Consumatori: si tratta di un atto gravissimo. Vi risultata a voi che Messi o Cristiano Ronaldo o un calciatore di Serie A se sbaglia un intervento viene mandato dopo una settimana in tribunale? Questa è una delle cose gravissime che stanno accadendo. Come facciamo noi a mandare i nostri arbitri sui campi quando per un eventuale errore potrebbero subire anche loro questa sorte? Ci sono dei tesserati che parlano di malafede del mondo arbitrale. Non ho sentito una parola, non ho visto un intervento».

Articolo precedente
calciomercato lazioEuropa League, Luis Alberto e Caicedo caricano: «Torniamo a combattere, forza Lazio» – FOTO
Prossimo articolo
Roma, Di Francesco spera di recuperare Under per il derby