Cluj Lazio, Becali: «Pari come una vittoria, su Krasniqi...»
Connettiti con noi

Hanno Detto

Cluj Lazio, Becali: «Pari come una vittoria, su Krasniqi…»

Pubblicato

su

Victor Becali, noto procuratore romeno, ha analizzato il pareggio tra Cluj e Lazio e parlato anche di Krasniqi

Victor Becali, procuratore romeno, è stato intervistato da Fanatik. Le sue parole su Cluj-Lazio e Krasniqi:

CLUJ-LAZIO – «Abbiamo avuto una possibilità perché abbiamo avuto due situazioni in cui potevamo segnare, ma sappiamo che la Lazio ha giocatori che costano quanto il nostro campionato. Non possiamo competere con la Lazio che compra giocatori e paga 40, 50, 60 milioni di euro e noi compriamo un giocatore gratis o paghiamo 300, 400.000 euro a testa. Per ora qualsiasi giocatore della Lazio costa quanto la squadra del Cluj. La Lazio non è una squadra campione d’Italia, è una squadra che lotta per un posto in Champions League. Diciamo la verità, per me uno 0-0 con la Lazio è come una vittoria”. Becali ha poi aggiunto: “Avremmo potuto sbloccare il punteggio, guidare, ma non so se il Cluj potesse qualificarsi. È difficile con una squadra che non credo abbia premuto molto sul pedale dell’acceleratore. Se avessimo aperto le marcature, avremmo visto cosa stava succedendo, avremmo visto una partita diversa. Per favore, abbiamo solo lamentele. Nessuno sta dicendo di far guadagnare milioni ai tifosi, ma tutti devono rendersi conto di dove siamo. Certo, le persone fanno grandi sforzi. Non possiamo condannarli. Sono ammirevole, meritano tutto il rispetto per quello che fanno, ma questo è quello che siamo».

KRASNIQI – «Questa è una nostra caratteristica. Questo è quello che succede con noi. Gioca una partita bene e diventi Pelé. Giochi la seconda partita, sei Pelé, Maradona e Messi in un unico posto. Non funziona così. Prima, quando giocava Mihai Stoichiță, era difficile raggiungere la nazionale. Mircea Sandu, che era fortissimo e bravissimo attaccante, non ha molte partite in nazionale. Ha qualità Krasniqi, ma vediamo. Non puoi all’improvviso. Certo, il ragazzo ha delle qualità, ma vediamo la continuità. Non dopo una partita, come accadeva ai vecchi tempi al Rapid, prendevi a calci nelle gambe qualcuno, vivevi direndita un intero campionato. Dal mio punto di vista, Krasniqi è un giocatore con qualità reali, ma vedremo cosa accadrà».

Copyright 2023 © riproduzione riservata Lazio News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 46 del 07/09/2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - PI 11028660014 Editore e proprietario: Sport Review s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a S.S. Lazio S.p.A. Il marchio Lazio è di esclusiva proprietà di S.S. Lazio S.p.A.