Test M.A.T., Parolo e Immobile: «Per battere il Torino serve determinazione»

parolo inzaghi lazio
© foto www.imagephotoagency.it

Al termine dei test M.A.T., effettuati presso il Centro Medico Isokinetic, Ciro Immobile e Marco Parolo hanno parlato ai microfoni dei cronisti presenti

Questa mattina al Centro Medico Isokinetic situato a Roma, in Via Flaminia 867, Marco Parolo e Ciro Immobile hanno sostenuto i test M.A.T. (Movement Analysis Test), ideati appositamente per predire il rischio di infortunio dell’arto inferiore e stabilire se un paziente sia effettivamente pronto per il ritorno allo sport, senza rischio di recidive. Il centrocampista della Nazionale è stato poi intercettato dai microfoni di Sport Mediaset: «Sicuramente il prossimo turno di campionato può essere favorevole a noi ma solo se affronteremo la prossima partita come le altre, con la stessa cattiveria e determinazione. Sapere il risultato delle altre ci favorisce? È appena successo domenica, dopo sai che devi vincere, meglio che gli altri ci mettano pressione così noi spingiamo sempre. Immobile e Bellotti? Stanno facendo bene e stanno facendo gol. Ciro sta disputando una grande stagione e forse i suoi gol sono stati anche più decisivi. Quarto posto o terzo? Dobbiamo cercare di continuare su questa strada e domenica dopo domenica vediamo il risultato finale finale. Non dobbiamo guardare troppo avanti e non perdere di vista i nostri obiettivi».

L’ANALISI DI PAROLO – Il centrocampista della Lazio si è concesso anche ai giornalisti presenti al centro di riabilitazione sportiva: «Belotti e Immobile sono due giocatori importanti, anche in Nazionale. Mi sento felice a giocare con loro e spero che possano continuare a crescere. Il modulo? Diciamo che tutto dipende da come viene affrontata la partita e dall’interpretazione che viene data dai singoli giocatori. Abbiamo le caratteristiche per fare bene con questo modulo. Il mister magari era già partito con questa idea, però il dover migliorare e il modificarlo ha fatto sì che ci abbiamo messo un po’ a tirarlo fuori, siamo una squadra nata quest’estate quindi era normale che ci volesse del tempo per studiare ed osservare. Grande merito è del mister e dei giocatori che hanno trovato le giuste misure in campo. Penso che sia una vantaggio avere due moduli base, abbiamo giocatori importanti anche in fase difensiva che ci aiutano in questo senso. Il derby? Attualmente la nostra testa è lontana dalla partita con la Roma, siamo stati bravi a resettare tutto e vincere a Bologna. Ora bisogna solamente pensare al Torino e poi il derby di ritorno verrà affrontato nel modo giusto dal punto di vista mentale e dell’organizzazione. Siamo una squadra che l’ha saputo fare e lo saprà fare, se sei organizzato risulta difficile prendere certe imbarcate».

IL PENSIERO DI IMMOBILE – Anche l’attaccante biancoceleste si è recato presso il centro medico del dott. Rodia e ha rilasciato un’intervista per Lazio Style Channel: «Siamo felici, abbiamo effettuato dei test specifici nei quali abbiamo monitorato le condizioni degli arti inferiori. Per me sono dati molto importanti. Sto facendo il massimo, grazie all’aiuto della squadra sto facendo grandi cose e voglio continuare su questa strada. Il Torino? Gioca bene e in questa stagione ha realizzato molti gol. Il gruppo granata lo conosco molto bene, hanno giocatori importanti: sarà una bella partita, noi vorremo dire la nostra. In queste settimane si è parlato molto di noi, stiamo facendo bene e siamo contenti di questo. Belotti? ho sempre augurato le migliori fortune, spero che quest’ultimo possa continuare a far bene, ma non lunedì prossimo».