Connettiti con noi

Coppa Italia

Sarri: «Mi è piaciuto lo spirito. E su Zaccagni e Pedro…»

Pubblicato

su

Sarri ha parlato nel post partita di Lazio-Udinese, match valido per gli ottavi di Coppa Italia. Queste le sue parole

Sarri ha parlato nel post partita di Lazio-Udinese, match valido per gli ottavi di Coppa Italia. Queste le sue parole ai microfoni di Lazio Style Radio.

SCONTRO CON PUSSETTO – «Non mi ero accorto che mi stava arrivando addosso Pussetto. Diciamo che mi ha fatto un collaudo, ma nonostante i 40 anni di differenza, mi sono alzato prima io».

PARTITA – «Potevamo sbloccarla prima. Abbiamo fatto un buon primo tempo, mentre nella ripresa è diventata una partita più fisica. Quando non fai gol con queste squadre poi diventa difficile. Rispetto alla partita di campionato, non abbiamo concesso spazi. Poi mi è piaciuto lo spirito, soprattutto di chi è entrato in campo».

VERSO SABATO – «Zaccagni ha un problema alla caviglia, mentre Pedro ha una noia muscolare. Vediamo quante energie riusciamo a recuperare. ma l’unico rischiabile penso sia Zaccagni. I calendari sono strani. Noi giochiamo questa settimana, mentre l’Atalanta quella prima. Con questi impegni ravvicinati è un  terno al lotto».

CRESCITA – «In questo momento siamo più determinati e abbiamo più voglia. Per questo continuo a vedere dei segnali di crescita. Abbiamo fatto bene dal punto di vista qualitativo e dell’aggressività».

MURIQI – «Era un po’ di tempo che non giocava. Nel primo tempo ha fatto bene, ma poi è un po’ calato. Ciro aveva un problemino a una vecchia cicatrice. Fargli giocare tutta la partita non era logico».

Sarri in conferenza stampa

«La squadra sta crescendo. È cresciuta nello spirito è disposta al sacrifico e alla partita e stasera sono stati trasportati tutti in questo clima compreso i ragazzini entrati dalla panchina che si sono messi subito a disposizione con spirito di sacrificio».

MERCATO – «Se fosse per me io fare spendere anche un miliardo e mezzo non c’è problema. Questa è una società oculata e quindi non farà mai una sessione unica e questo lo sapevo prima di venire. Vediamo che si può fare e cosa succederà. L’importante è che la società sia disposta mentalmente ad accompagnarci nella crescita».

MORO E MURIQI – «Parlare di Raul Moro come uno a margine del progetto mi sembra uno che sia fuori dal progetto, è molto dentro. Ha fatto bene lazzari ma non solo oggi. Ha fatto particolarmente bene stasera perché ha fatto una fase difensiva migliore, mi è sembrato più attento. Muriqi considerato che non andava in campo da un po’ secondo me ha fatto un buon primo tempo rimediando anche palle gol».