Sampdoria, Ranieri: «Il calcio senza tifosi non è calcio»

ranieri
© foto www.imagephotoagency.it

Sampdoria, il tecnico Claudio Ranieri ha detto la sua sulla ripresa della stagione e anche sugli stadi senza tifosi

Il tecnico della Sampdoria Claudio Ranieri ha rilasciato una lunga intervista a Times of India in cui ha parlato anche della ripresa del campionato. Ecco le sue parole.

«Siamo tornati ad allenarci da alcuni giorni. Ora si aspettano le decisioni del Governo sulla ripresa del campionato. Ci sono molte cose che vanno considerate, a partire dai problemi medici e di salute. Nessuno sa ancora quali potrebbero essere le conseguenze per i giocatori che sono risultati positivi. Le nostre abitudini sono cambiate, stiamo procedendo con cautela, facciamo molti test e monitoriamo i giocatori quotidianamente. Se il campionato riprenderà, giocheremo molte partite un breve lasso di tempo, quasi tre alla settimana. E giocheremo d’estate, nel periodo più caldo dell’anno. Non ci sono mai stati casi simili, dovremo appellarci al buon senso e alla capacità di adattamento. Meno male la regola delle cinque sostituzioni è stata approvata, sono favorevole e sono sicuro che ci aiuterà. Se riprendiamo le partite saranno a porte chiuse e il calcio senza tifosi non è calcio. Giocheremo per vincere in stadi vuoti».