Il rammarico di D’Amico: «Abbiamo fatto di più! Luiz Felipe? Impossibile prendersela con lui»

d'amico
© foto @YouTube

Vincenzo D’Amico, a qualche ora di distanza dall’eliminazione della Lazio dalla Coppa Italia, ha detto la sua sul match contro il Milan

Una sconfitta  – quella contro il Milan – che provoca tanta delusione, ma c’è voglia di ripartire in casa Lazio, con la consapevolezza di esser usciti a testa alta dalla Coppa Italia. Vincenzo D’Amico, a qualche ora dalla sfida, ha detto la sua sul match ai microfoni di Radio Incontro Olympia: «Ci potevamo stare noi in finale. Abbiamo fatto di più, ma è finita così. Luiz Felipe rigorista? Come fa la gente a prendersela con questo ragazzo? In allenamento provi i rigori. Evidentemente il brasiliano li deve aver battuti bene. Allo stadio cambia tutto. Anche a me tremavano le gambe. Ha avuto il coraggio di tirarlo. Giocatori più esperti di lui hanno sbagliato, tirandoli malissimo. Quello di Milinkovic un portiere lo parava di petto».

MILAN«Il Milan si è confermato come una buona squadra. Gattuso ha capito che poteva staccare il pass per la finale solo giocando in quel modo. Ha portato la sfida ai rigori e poi ha vinto alla lotteria».

JUVENTUS«Non voglio credere alla stanchezza. Stai lottando per un posto in Champions e giocherai contro quella che è forse la formazione più forte del campionato. Gli stimoli saranno tantissimi, mi aspetto un’attenzione particolare».