Primavera, Menichini: «Dovevamo segnare il terzo gol. Ora sotto con la Coppa Italia»

Lazio Primavera
© foto www.imagephotoagency.it

Primavera – Dopo la vittoria per 2-1 contro il Pescara, ha parlato il tecnico della Lazio, Leonardo Menichini

Sei punti in due partite per la Lazio, che non poteva augurarsi un ritorno migliore in Primavera 1. Ai microfoni ufficiali della società biancoceleste, ha parlato l’allenatore delle baby aquile, Leonardo Menichini: «Sotto il profilo del punteggio non si poteva ottenere di più, 2 partite 6 punti. Ma a questi ragazzi bisogna stargli sempre “addosso” per aiutarli nella crescita. A fine primo tempo ero molto arrabbiato perché dovevamo essere in vantaggio di più gol. Nella ripresa siamo partiti bene ma ci siamo abbassati dopo il 2-0, dovevamo chiudere la partita con il 3° gol. I ragazzi hanno qualità, mi seguono e c’è entusiasmo. Ma bisogna ancora lavorare».

MODULO – «Con questo sistema di gioco sviluppiamo bene il gioco sulle fasce, ma almeno 4-5 persone devono farsi trovare pronte in area di rigore. Abbiamo disputato un ottimo primo tempo. I tanti cambi di gioco hanno sorpreso il Pescara e ci hanno permesso di creare tante occasioni da rete. Minala? Ha fatto una grande partita, al di là del gol. Ma a me piace parlare del collettivo, tutti hanno dato il massimo sotto il profilo dell’impegno e dell’atteggiamento. Nella ripresa dovevamo gestire meglio la palla. Loro non avevano nulla da perdere e attaccavano in massa, ma potevamo fare di più. Niente voli pindarici. Giochiamo di partita in partita per ottenere il massimo».

COPPA ITALIA – Infine Menichini conclude parlando dell’impegno infrasettimanale in Coppa Italia: «A Trapani in Coppa Italia dobbiamo fare bene, potrei fare dei cambi e mettere qualche seconda linea visto che qualcuno è stanco. Ma l’atteggiamento deve essere sempre lo stesso. Siamo la Lazio: ogni volta che andiamo in campo dobbiamo fare sempre bella figura e dare il 100%. Vogliamo passare il turno anche in coppa e continuare a fare bene».