Connettiti con noi

Campionato

Pagelle Lazio Cagliari: Immobile decisivo, Leiva e Acerbi sugli scudi – VOTI

Pubblicato

su

I top e flop e i voti ai protagonisti del match valido per la 21^ giornata di Serie A 2020/21: le pagelle di Lazio-Cagliari

REINA : Rischia in occasione del mancino di Marin terminato alto. Non benissimo in uscita sul cross di Joao Pedro al minuto 84′, quando smanaccia servendo involontariamente Pereiro che calcia alto.

MUSACCHIO 5.5 : Della retroguardia a 3 di Inzaghi è l’elemento che appare meno a suo agio nella serata dell’Olimpico. Un po’ distratto quando si fa beffare dalla lunga rimessa di Zappa per l’involata di Marin, impreciso poi davanti a Reina. (dall’82′ PAROLO 6: dà manforte ad Acerbi e Radu andandosi a piazzare a destra nella difesa a 3 di Inzaghi quando la squadra si abbassa un po’ e il Cagliari prova a rendersi pericoloso).

ACERBI 7 : Annulla Pavoletti per l’intera durata del match con il giusto mix di concentrazione e aggressività. E’ suo il lancio per Milinkovic che fa di sponda per Immobile, per il gol del pesantissimo 1-0.

RADU 6 : Prestazione attenta del romeno, il più offensivo nella retroguardia di Inzaghi. Nel primo tempo non disdegna qualche sortita offensiva a supporto di Marusic, più accorto nel secondo quando copre il campo a sinistra.

LAZZARI 6.5 : Solita prova di corsa e sacrificio lungo l’out di destra, dove Lykogiannis prima e Tripaldelli poi provano a limitare le sue discese. Nel primo tempo serve a Luis Alberto l’assist per la conclusione al volo dello spagnolo, parata da Cragno, nel secondo si rende protagonista di diverse discese che creano qualche grattacapo alla retroguardia di Di Francesco. (dal 65′ LULIC 6: il bosniaco si limita a controllare la fascia sinistra con l’aiuto di Radu, da quella parte il Cagliari non sfonda).

MILINKOVIC 6,5 : Inzaghi capisce che la partita è chiusa, e si gioca la carta Sergente più a ridosso delle punte. Il centrocampista serbo va in cielo sul lancio di Acerbi e serve Immobile per l’1-0 che vale la sesta vittoria consecutiva.

LEIVA 7 : Come tutta la Lazio stenta a carburare nel primo tempo, sale in cattedra nel secondo quando i ritmi si alzano e il Cagliari va a caccia del pareggio. Solito gran numero di palloni recuperati e ottima gestione del pallone in uscita. (dall’82′ ESCALANTE 6: l’argentino entra in campo per gestire al meglio il pallone negli ultimi minuti. Fa il suo compito senza troppi acuti).

LUIS ALBERTO 6 : Meno al centro del gioco rispetto al solito, lo spagnolo disputa comunque una prova ordinata in fase di gestione del possesso e soprattutto in quella di pressione sui centrocampisti del Cagliari. (dal 65′ AKPA AKPRO 6: prova a rendersi pericoloso in un occasione, quando viene murato dalla difesa del Cagliari. La sua energia è utile a una Lazio un po’ stanca nella seconda frazione di gioco).

MARUSIC 6 : Delle due ali è quella meno offensiva nella serata dell’Olimpico. Nel primo tempo agisce a sinistra dove prova un paio di spunti, si sposta a destra con l’ingresso di Lulic, tenendo a bada Tripaldelli e Nainggolan).

CORREA : Bene nel primo tempo, procurando l’ammonizione a Nandez con uno slalom al limite dell’area, un po’ spento nella seconda frazione, quando non riesce a incidere e viene ammonito per fallo su Cragno. (dal 72′ MURIQI 6: bravo a tenere su la squadra e guadagnarsi qualche fallo. Fa scorrere i minuti e fa respirare Immobile, stanco dalla solita prova di sacrificio).

IMMOBILE 7 : Un Ciro a due facce quello visto all’Olimpico. Disordinato e impreciso nel primo tempo, si rifà nella ripresa quando impegna Cragno su azione personale, e poi mette la firma sul gol 149 in Serie A.

INZAGHI 7 : Sente la pressione del match soprattutto nei minuti finali, e riequilibra la squadra con l’ingresso di giocatori di quantità ed energia. La sua Lazio aggancia la Roma e porta a casa la sesta vittoria consecutiva.

Advertisement