Mancini: «Inzaghi così bene al suo primo anno? Il merito è anche mio…»

mancini lazio juventus
© foto www.imagephotoagency.it

Roberto Mancini su Inzaghi: «E’ stato un mio ex giocatore, contento per i risultati che sta ottenendo». Poi sul futuro: «Con la Roma non esiste nulla»

A margine della presentazione dell’iniziativa ‘Calciatori per UNICEF’, Roberto Mancini si è soffermato su Simone Inzaghi suo ex compagno di squadra ai tempi della Lazio: «Così bene al suo primo anno? E’ stato un mio giocatore, quindi è merito anche mio…(ride, ndr). Sono contento perchè è un amico, un bravo ragazzo e credo si sia applicato molto per questo e la cosa mi fa piacere». I due hanno giocato insieme nella Lazio del 2000 che poi vinse anche lo Scudetto inoltre Mancini ha anche allenato l’attuale tecnico dei biancocelesti nel 2004. L’ex allenatore dell’Inter si è soffermato anche sul suo futuro: «Non esiste assolutamente niente con la Roma, stiamo parlando di niente. Dopo l’esperienza in Inghilterra, mi piacerebbe fare un’altra esperienza all’estero in un altro paese. Sto a Roma sicuramente, visto che abito qui, ma quello che sarà il mio futuro non lo so e al momento non c’è niente di concreto. Un futuro da ct dell’Italia? Fare l’allenatore della Nazionale è una cosa molto importante e bella, credo che questa ipotesi in futuro possa riguardare in tanti e ovviamente anche me»

Articolo precedente
black fridayStadio, l’ass. Frongia: «Nessuna proposta concreta della Lazio»
Prossimo articolo
lazioRosa corta e stanchezza bloccano una Lazio in debito d’ossigeno