Connettiti con noi

Hanno Detto

Lulic: «Dopo il gol del 2013 non potevo girare liberamente per Roma. Sul futuro…»

Pubblicato

su

L’ex capitano biancoceleste parla del suo futuro nel mondo del calcio, ricordando anche l’esperienza italiana

Intervistato dal quotidiano svizzero Blick.ch, l’ex capitano della Lazio Senad Lulic, ora svincolato, ha così raccontato la sua situazione:

FUTURO – «Non ho ancora deciso se chiudere la carriera, sto valutando cosa è meglio per me e la mia famiglia. Mi concedo un po’ di tempo, se ci fosse un progetto interessante… Siamo tornati a Coira, se succedesse qualcosa in Svizzera sarebbe fantastico, ma non escludo un impegno all’estero».

VIVERE A ROMA – «Fino a quando non ho segnato nella finale di Coppa del 2013 potevo muovermi liberamente, dopo era impossibile, ma fa parte del nostro lavoro. Qui è diverso, possiamo andare a mangiare fuori in pace. Qui sono Senad, non il capocannoniere del derby. Mi piace. Roma è stata fantastica, l’hype ne fa parte. Amavamo vivere lì e ancora oggi andiamo spesso».

RETROSCENA – «In estate ho avuto dei contatti con lo Zurigo, ma qualcosa è andato storto e non ho firmato».

PETKOVIC – «Siamo sempre in contatto, anche se non abbiamo lavorato insieme negli ultimi anni. Non sono preoccupato per i suoi risultati al Bordeaux, c’è bisogno di tempo, come per ogni altro allenatore».