Lazio, Luis Alberto: «Il calcio non siamo solo noi giocatori. Speriamo di tornare presto a giocare»

Luis Alberto
© foto www.imagephotoagency.it

Il numero dieci biancoceleste è tornato a parlare in una diretta Instagram condivisa con il comico spagnolo Manolo Morera

Luis Alberto ha parlato in una diretta Instagram condivisa con il comico spagnolo Manolo Morera. Ecco le sue parole:

«Le cose qua in Italia stanno migliorando anche se in maniera più lenta rispetto alla Spagna. La gente è tornata in strada, ma per esempio i parrucchieri sono ancora chiusi. Abbiamo iniziato allenamenti individuali: i campi sono separati, stiamo facendo un pò di corsa e palestra, e poi tocchiamo il pallone. Il calcio non siamo solo noi giocatori, ma moltissima gente: i giardinieri, i fisioterapisti, i fotografi e tanti altri. Un saluto ai miei amici italiani? Ciao a tutti e speriamo di tornare presto a giocare. Resterò molti anni alla Lazio. Nazionale? L’ultima volta sono stato convocato, ma non ho avuto l’opportunità di scendere in campo. Non penso che il calcio italiano sia difensivo, anzi. Adesso sta crescendo e sta tornando ai livelli dei tempi d’oro. Qua in Italia c’è l’Atalanta che gioca molto bene, anche il Napoli ai tempi di Sarri. A me piace vincere ed alzare trofei naturalmente, ma mi piace anche far divertire la gente. Miglior giocatore del mondo? Per me è Messi, ma Cristiano Ronaldo ha una mentalità incredibile, punta sempre a migliorarsi nonostante i trofei vinti, è un vincente. Il mio gol più bello? Mi piace molto quello contro la Spal ed anche quello contro il Sassuolo».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy