Lotito: «Mercato? Vogliamo costruire una squadra competitiva! Su Immobile e Milinkovic…»

© foto www.imagephotoagency.it

A margine della presentazione del calendario di Serie A, il presidente della Lazio Lotito è intervenuto ai microfoni di Sky Sport 24, dove si è soffermato anche sugli ultimi colpi di mercato

AGGIORNAMENTO ORE 19.20 – Avvio di campionato pazzesco: Napoli e Juventus inaugurano la stagione della Lazio. Dopo il sorteggio iniziale, il presidente Lotito ha così commentato: «Esordio difficile? Io penso che chi ben comincia è già a metà dell’opera. Vedremo come la squadra si presenterà. Speriamo di giocarcela alla pari col Napoli. Lo scorso anno non abbiamo fatto bene contro di loro, speriamo quest’anno di partire col piede giusto e di dare soddisfazioni ai nostri tifosi. Le più forti nelle prime due giornate? Ne prendiamo atto (ride ndr). Vorrà dire che dovremo rafforzare questi ultimi giorni di preparazione. Ci scontriamo con le squadre più forti dello scorso anno. Dovremo colmare il gap con loro, il nostro giudice sarà il campo. Memore delle esperienze dello scorso anno, speriamo di cambiare quell’orientamento secondo cui saremo l’agnello sacrificale in queste prime due giornate». 

Tra qualche minuto andrà in scena la presentazione del calendario di Serie A. A margine dell’evento, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport 24 il presidente della Lazio Claudio Lotito, che si è lasciato andare anche a qualche battuta sul calciomercato: «Un giocatore è preso una volta depositati i contratti. Stiamo lavorando per costruire una squadra competitiva in base alle nostre risorse. Abbiamo comprato cinque giocatori, senza vendere nessuno. E’ stato ceduto Anderson non per colpa nostra ma per sua richiesta, perché giocava poco. De Vrij ha fatto una scelta. Ne sono usciti due, ne abbiamo presi sette. L’atteggiamento della società è quello di investire facendo tesoro delle proprie potenzialità e allestendo una squadra competitiva con ottime prospettive patrimoniali».

ACQUISTI«Correa e Badelj? Stiamo facendo una campagna acquisti funzionale al miglioramento della squadra. Immobile? Chi ha messo in dubbio la sua permanenza? Non mi risulta che la Lazio abbia messo in vendita Immobile o Milinkovic, poi davanti a proposte indecenti si può parlare. Il rinnovo di Ciro? A noi basta un’intesa. Ronaldo? L’acquisto della Juventus ha portato alla ribalta il nostro campionato, ora si tratterà di tradurre sul campo l’apporto sportivo che danno questi professionisti. Bisogna dar seguito a queste iniziative che hanno grossa risonanza mediatica».

SECONDO INTERVENTO – Qualche minuto più tardi, il patron biancoceleste è intervenuto nuovamente ai microfoni di Sky Sport: «Noi abbiano puntato molto sull’organizzazione e unione del gruppo. Siamo convinti che quest’anno la squadra sia capace di esprimersi al meglio. I risultati sono legati a fattori imponderabili e speriamo che il fato sia dalla nostra. Mercato? Non è mai dipeso dalle cessioni, abbiamo comprato sette giocatori senza vendere nessuno. Felipe Anderson voleva andare via ed ed è stato accontentato. Milinkovic? La Lazio non ha mai fatto dichiarazioni dichiarandolo in vendita. È un giocatore importantissimo e trova l’attenzione di tantissimi club di caratura internazionale. Noi non lo dobbiamo vendere poi se dovesse arrivare una proposta indecente la valuteremo».