Lazio, Ripert: «Percorso perfetto in Coppa Italia, ma la Champions…»

© foto www.imagephotoagency.it

Fabio Ripert, preparatore atletico della Lazio, ha ripercorso la stagione della squadra biancoceleste

Fabio Ripert – preparatore atletico della Lazio e membro dello staff di Inzaghi – è intervenuto a Lazio Style Radio per ripercorrere la stagione della squadra biancoceleste: «Sia la serata della finale che quella del giro di campo sono state splendide. Battere l’Atalanta, che era la squadra più in forma del campionato, è stata una grande soddisfazione. Anche perché pochi giorni prima avevamo perso in quel modo in campionato. Ma appena ha fischiato l’arbitro i ragazzi si sono guardati in faccia e si son detti che il riscatto sarebbe arrivato in Coppa Italia. Eravamo convinti del fatto che avremmo dato il massimo. In questi tre anni abbiamo avuto una grande continuità, sia in termini di risultati che di classifica. In ogni caso, però, c’è sempre da migliorare. Per quanto riguarda la preparazione abbiamo approfondito la conoscenza del gruppo e apportato delle migliorie all’aspetto organizzativo e metodologico. Quando la squadra sta bene fisicamente e tecnicamente è tutto più facile».

CHAMPIONS – «In tre partite abbiamo alterato la nostra classifica e ci siamo giocati la Champions. Le sfide contro Sassuolo e Chievo, in modo particolare, rimangono particolarmente indigeste. Ma è da qui che si migliora. Certo, c’è rammarico, ma bisogna guardare avanti. Alla fine è tutta una questione di percentuali, sono tanti gli aspetti da migliorare, ma in proporzioni diverse. Col calendario non siamo stati sfortunati, anche perché abbiamo visto che giocare con Juve e Napoli nel finale di stagione è più semplice. La Lazio, però, è una squadra che deve imparare a gestire forze ed energie, perché deve lottare su più fronti. Il recupero, ad esempio, è un aspetto importante da curare. Gli infortuni fanno parte del nostro lavoro ed è importante lavorare in modo giusto in quelle occasioni».

RICORDI DI STAGIONE – «Il derby, 3-0, è stata una bellissima partita. Poi menziono tutto il percorso Coppa Italia, che è stato veramente perfetto. Abbiamo battuto squadre che stanno sopra di noi».