La giocata del match, ancora lui: ancora Felipe Caicedo!

Caicedo
© foto www.imagephotoagency.it

La Lazio torna a vincere, non in modo strabiliante ma porta a casa tre punti d’oro, quello che contava

Non è una Lazio che fa strabuzzare gli occhi, ma è una Lazio concreta, cinica che fa quel che deve ovvero vincere il match contro l’Udinese per non perdere definitivamente quel treno chiamato Champions che ha visto allontanarsi dopo la sconfitta contro il Milan. Ciò che però è stato chiesto alla Lazio in primis dal suo mister era appunto la concretezza più che il bel gioco che spesso i biancocelesti hanno espresso a danno magari del risultato stesso. I biancocelesti vincono 2-0 grazie alla rete di Caicedo e all’autogol di Sandro: in mezzo un gol annullato ad Acerbi e anche un rigore parato di Strakosha.

LA GIOCATA – Come è accaduto spesso in questo campionato segnato da alti e bassi a togliere le castagne dal fuoco ci ha pensato subito Felipe Caicedo. La sua rete poi è davvero sopraffina: Immobile assist-man e il numero 20 allora prende la mira e scarica il tiro che bacia il palo e poi finisce dritto in porta. Una rete che sa di liberazione, che lascia alle spalle la scorsa settimana che forse è stata la più difficile per i biancocelesti. La Lazio è ancora viva e la certezza è che la compagine di Inzaghi darà tutto fino all’ultimo minuto, dell’ultima partita per raggiungere quel traguardo tanto sognato: la Champions.