Connettiti con noi

Campionato

Gazzetta dello Sport su Sarri: «Graziato per dito medio e bufera sugli arbitri»

Pubblicato

su

Sarri non sarà squalificato né per il dito medio al ds del Verona né per le frasi sugli arbitri. Il commento de La Gazzetta dello Sport

Maurizio Sarri non sarà squalificato per il dito medio rivolto al ds del Verona Marroccu (il Giudice Sportivo ha optato per un’ammonizione con diffida) e neanche per la parole rivolte agli arbitri dopo Lazio-Napoli (in questo caso la vicenda si è chiusa con un patteggiamento).

La Gazzetta dello Sport oggi in edicola analizza il momento che sta vivendo il Comandante con queste parole: «Maurizio Sarri graziato. Nessuna squalifica, nessuna multa per il tecnico della Lazio dopo il gestaccio del dito medio rivolto verso la panchina del Verona […]. Chiusa col patteggiamento la vicenda legata alle sue frasi durissime nel dopo partita contro il Napoli del 3 settembre: indirizzate verso l’operato dell’arbitro Sozza, ma anche dell’intera classe arbitrale».

«Un vento forte di tensioni ha avvolto nelle ultime settimane la figura del Comandante, appannando per certi versi l’immagine dettata negli anni dai suoi successi sul campo […]. Il suo calcio nel segno della bellezza è scivolato in secondo piano a causa della durezza di certe frasi e poi del gestaccio di domenica. I rischi dell’ultimo periodo ad lata tensione si possono riversare sulla Lazio. Le tensioni e i veleni delle ultime settimane hanno creato delle apprensioni anche all’interno dell’ambiente biancoceleste proprio in riferimento alle posizioni assunte dal tecnico. Il Comandante sta facendo crescere la Lazio. Ma il percorso è impegnativo. Il rischio di ricadere in nuove tensioni esiste. Con riflessi che potrebbero colpire la squadra».

Lazio News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 46 del 07/09/2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - PI 11028660014 Editore e proprietario: Sportreview s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a S.S. Lazio S.p.A. Il marchio Lazio è di esclusiva proprietà di S.S. Lazio S.p.A.