Comanda il tifoso – I sostenitori biancocelesti decretano il migliore di Hellas Verona-Lazio

gillet marusic
© foto Instagram

Sulla pagina Facebook di Lazionews24 è stato aperto un sondaggio riguardante il migliore in campo nella gara contro l’Hellas Verona: ecco i risultati

Dopo due gol ed un assist, chi sarebbe potuto essere il migliore di Hellas Verona-Lazio se non Ciro Immobile? I tifosi che, sulla pagina Facebook di Lazionews24 hanno espresso la propria preferenza, hanno decretato lui ‘man of the match’. Non potremmo non essere d’accordo con mister Simone Inzaghi quando, nelle interviste del post-gara, si èespresso in questo modo: «Ciro? Ho finito le parole per descriverlo». A suon di gol, si è conquistato un intero popolo, che non perde occasione per urlare il suo nome. I suoi numeri fanno esultare tutti i sostenitori della Lazio, che  vedono finalmete un loro beniamino accanto ai grandi d’Europa. Immobile è e continua ad essere il punto fermo di una squadra che – seppur rimaneggiata a causa delle numerose assenze – sta proponendo buon gioco e sta portando a casa ottimi risultati. Accanto alla certezza della compagine capitolina, si posizionano rispettivamente Luiz Felipe e Adam Marusic. I due giovani giocatori, che finora non avevano convinto gli addetti ai lavori, si sono fatti trovar pronti alla chiamata dell’allenatore piacentino ed hanno dimostrato di meritare un posto nella Lazio. Il brasiliano non ha concesso spazi agli avversari; il montenegrino, invece, è stato fondamentale in occasione del rigore ed ha messo a segno la sua prima marcatura con l’Aquila sul petto.

IL PEGGIOREEd il peggiore? Dopo aver vinto 0-3 contro gli Scaligeri al temine di un match in cui i biancocelesti non sono stati quasi mai impensieriti dall’attacco gialloblù, non avremmo potuto ‘condannare’ nessun giocatore della Lazio. La squadra continua ad ottenere punti e riconoscimenti grazie alla prestazione dell’intera squadra: per uscire indenni dal Bentegodi, è stato necessario il contributo di tutti. Simone Inzaghi è riuscito a costruire una formazione competitiva, mettendo al centro la forza del gruppo. Sacrificandosi l’uno per l’altro, i biancocelesti sono arrivati ad occupare la quarta posizione in classifica, e non finisce qui…