Collina: «VAR da migliorare: serve omogeneità. Sui falli di mano…»

collina
© foto www.imagephotoagency.it

Il presidente della Commissione Arbitri della FIFA, Pierluigi Collina, è intervenuto in diretta su Radio 24

L’ex arbitro di Serie A, Pierluigi Collina, è intervenuto ai microfoni di Radio 24 per parlare delle novità proposte durante l’ultima riunione dell’IFAB. Ecco le sue parole:

«Rispetto a prima, oggi ci sono delle commissioni formate da persone che di calcio ne sanno. Penso a una parte più tecnica, insieme a esperti, ex calciatori ed ex allenatori come Figo, Boban, Wenger. Quest’anno ci siamo focalizzati soprattutto sul rifinire i tanti cambiamenti introdotti nel 2019-2020, alla luce di quanto visto in questa metà o poco più di stagione. Mi riferisco per esempio al calcio di rinvio, che abbiamo prontamente adeguato, così come il tocco di mano da cui scaturisce un gol e o un assist».

«Prima venivano puniti falli di mano assolutamente involontari, ora abbiamo codificato che la volontarietà è solo uno dei criteri per rendere punibile un fallo di mano. Ce ne sono anche altri. Più semplicemente, qualunque tocco con la mano sarà punito se causerà o favorirà una segnatura della rete, che sia un gol e o un assist. Il filone di base è l’immediatezza. VAR? Dovremo cercare di migliorarlo, lo stiamo facendo in questi anni. Dobbiamo far sì che venga applicato in maniera più omogenea in tutto il mondo, questo strumento deve diventare più democratico e quindi utilizzabile anche da Paesi con meno risorse umane ed economiche seppur in versione ridotta».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy