Calcio femminile, Morace: «Non ci sono le premesse per ricominciare»

© foto @Facebook

La giocatrice italiana più forte di tutti i tempi ha espresso il suo parere sulla possibile ripresa del calcio femminile in Italia

Carolina Morace è stata la giocatrice più forte di tutti i tempi nel panorama del calcio femminile italiano.

In esclusiva ai microfoni di JuventusNews24, ha detto la sua riguardo la possibilità di riprendere a giocare: «Nella Serie A femminile un protocollo del genere è impensabile. Nessuno parla del calcio femminile ma lo sanno tutti che è impensabile, la Serie A femminile non ha le forze economiche né è stato messo in budget un evento del genere. Mi viene da ridere pensare che anche laddove le società professionistiche abbiano centri sportivi, non le dividerebbero con le squadre femminili, per cui per il femminile non c’è assolutamente nulla. Secondo me per il calcio femminile, sia in Serie A sia in Serie B, non ci sono le premesse che ci sono per il maschile. Il maschile vogliamo farlo ripartire perché altrimenti ci sarebbe un buco di 600 milioni. In Serie A vogliono far ripartire il calcio per liquidità e diritti tv, premesse che non esistono in Serie A o Serie  femminile. Ci sono più interessi per la pallavolo, per la pallacanestro, che hanno già chiuso. Non riesco a capire perché si parli di campionato femminile come se non giocando il femminile si perda chissà che cosa. Si è perso di più bloccando la pallavolo maschile e femminile o la pallacanestro. È assurdo».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy