Cagliari-Lazio: il pareggio manca da 12 anni. Marchetti amuleto, mentre Rastelli…

cagliari-lazio
© foto www.imagephotoagency.it

«I Precedenti & Le Curiosità» di Cagliari-Lazio, gara valida per la 29^ giornata del campionato di Serie A 2016/2017

Chi si ferma è perduto. La corsa all’Europa è più agguerrita che mai, la Lazio non può permettersi passi falsi. Così come contro il Torino, il calendario di Serie A regala un turno che può diventare favorevole ai biancocelesti, qualora riuscissero a interpretare la partita nel modo giusto. Domenica 19 marzo alle ore 15 gli uomini di Simone Inzaghi faranno visita al Sant’Elia di Cagliari, andranno alla ricerca della quinta vittoria consecutiva in campionato, la sesta considerando il derby di Coppa Italia. Come detto precedentemente, i padroni di casa partiranno con lo svantaggio del pronostico: sia perchè inferiori dal punto di vista tecnico rispetto agli avversari (ancora in lotta per un posto in Champions League), ma soprattutto per la mancanza di motivazioni avendo ottenuto un ampio margine di vantaggio (+16 punti dal Palermo) dalla zona retrocessione. I tifosi capitolini staranno già facendo tutti gli scongiuri del caso.

I PRECEDENTI – Il confronto Cagliari-Lazio è stato disputato 30 volte nella storia del massimo campionato italiano e il bilancio risulta essere equilibratissimo, ma leggermente dalla parte degli ospiti: 10 vittorie casalinghe, 9 pareggi e 11 successi biancocelesti. Il primo incrocio, messo invece in tasca dai sardi, giocato allo stadio Amsicora e datato 4 aprile 1965, terminò 3-0 con l’ultima marcatura siglata da Gigi Riva. Una supremazia isolana che si concretizza (in ambito nazionale) con lo Scudetto del 1970 e (nel dettaglio) contro i laziali con le cinque affermazioni consecutive fino al 1971. Dopo una stagione di purgatorio in Serie B, il club del presidente Umberto Lenzini e di Tommaso Maestrelli torna in prima divisione e ottiene la prima gioia ai danni del Cagliari l’8 aprile 1973, 0-1 con rete di Renzo Garlaschelli. Il segno ‘1’ manca dal 19 maggio 2013 (1-0, a segno Daniele Dessena), mentre il segno ‘2’ coincide con l’ultimo incrocio fra le due compagini, 1-3 del 4 aprile 2015 (Klose, Sau, Biglia, Parolo). Più lontano nel tempo invece l’ultimo pareggio, l’x sulle schedine del Totocalcio non «esce» dal’11 novembre 2005 (1-1, Suazo e Siviglia). Nel complesso dei gol realizzati, la bilancia pende anche questa volta dalla parte della Lazio (30 contro 27).

LE CURIOSITA’ – Domenica pomeriggio la squadra di Inzaghi dovrà fare a meno di Sergej Milinkovic-Savic (fermato per un turno dal Giudice Sportivo) e quasi certamente anche di Federico Marchetti, unico ex del match. L’assenza dell’estremo difensore di Bassano del Grappa è un motivo che rende felici i tifosi più scaramantici del Cagliari: da quando il numero 22 affronta i sardi coi guantoni della Lazio, 8 partite su 9 si sono concluse a favore dei capitolini. Percorso inverso invece per Massimo Rastelli, che durante la carriera da calciatore, nelle sette possibilità capitate, non è mai riuscito a battere i biancocelesti. Il mister nativo di Torre del Greco sfida Inzaghi, compagno di squadra al Piacenza nelle stagioni ’97/’98 (fino a gennaio, quando Simone venne mandato in prestito al Brescello) e ’98/’99, per provare a sfatare il tabù.