Lazio, alla scoperta del Primavera: Mattia Russo

© foto @Instagram

Conosciamo meglio i talenti della Primavera della Lazio. Oggi mettiamo sotto la lente d’ingrandimento l’attaccante Mattia Russo

Essere in pianta stabile nella Primavera della Lazio a 17 anni non è da tutti. Mattia Russo può avere questo onore dopo esserselo conquistato con fatica e dedizione, avendo fatto tutta la trafila con l’aquila sul petto. Conosciamo il suo percorso.

LA SCHEDA – Mattia Russo nasce a Roma il 2/09/2002. Per lui esistono solo due colori, il bianco ed il celeste, tant’è che svolge tutta la trafila nel settore giovanile della Lazio con orgoglio. Il ragazzo si mette in mostra con l’U17 dove, nella stagione 2018/2019, realizza 23 presenze (di queste 21 da titolare) e 6 reti: A gennaio centra la doppietta contro il Sassuolo e per la prima volta viene convocato in Primavera (il 19/01/’19 contro il Foggia ndr). Da quest’anno è stabilmente agli ordini di Menichini e per ora l’attaccante ha già giocato 13 volte sulle 19 disponibili senza però mai andare in gol.

CARATTERISTICHE – Russo è un attaccante esterno. In Primavera gioca a destra ma nelle giovanili veniva posizionato sulla sinistra per potersi accentrare e sfruttare la potenza del suo destro (piede preferito ndr). Negli ultimi 20 metri è impressionante: forte fisicamente ed imprendibile per gli avversari. Ha grandi margini di crescita.

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy