Primavera – La serie di risultati negativi per la Lazio non ha fine. Ormai il destino dei capitolini è segnato

© foto @Twitter

Bologna-Lazio 1-0, match valido per il recupero della 21^ giornata del Campionato Primavera 1 TIM

Una partita cruciale per il destino della Lazio Primavera. I giocatori erano consapevoli dell’importanza di questo match, non si doveva sbagliare. Per la sfida di oggi, Bonacina aveva a disposizione anche Crecco, Pedro Neto e Bruno Jordão. In difesa ha giocato Armini, questa era la sua seconda partita da titolare con la Primavera. La Lazio è scesa in campo con il 3-5-2: Alia in porta; difesa a tre con Armini, Jorge Silva e Baxevanos; linea mediana formata da Spizzichino, BariJordão, Crecco e Falbo; in attacco il duo Pedro Neto-Marchesi. Il match allo Stadio Comunale ‘Cavina 1’ di Bologna termina con la sconfitta della Lazio.

PRIMO TEMPO – I ragazzi di Bonacina partono subito molto bene, tentando di costruire la manovra. Al 15′ arriva un’occasione per i felsinei con Valencia, che però trova un attento Alia. Al 21′ il Bologna sfiora il vantaggio nuovamente con Valencia e poi con Pattarello che sfiora il palo. Finora tanto Bologna e poca Lazio in campo. Il solito Pedro Neto prova un inserimento in area dalla sinistra per poi tentare una conclusione molto difficile da una zona defilata. Al 31′ Crecco viene messo giù, punizione pericolosa in zona offensiva. Lo stesso classe ’95 si incarica della battuta, l’estremo difensore felsineo salva miracolosamente sulla bella conclusione del laziale. Dieci minuti dopo arriva il vantaggio del Bologna con un bell’inserimento di Krastev. Bologna-Lazio 1-0. Al 43′ arriva anche l’ammonizione per Bruno Jordão. La prima frazione si chiude al 45’+1′.

SECONDO TEMPO – La seconda frazione non inizia benissimo per i biancocelesti, troppe le occasioni regalate ai ragazzi di Troise. Al 53′ Bonacina opta per la prima sostituzione: entra Rezzi al posto di Bari. Al 60′ c’è un contropiede della Lazio, finalizzato da Spizzichino che però non dà potenza al suo diagonale. Nessun problema per il portiere del Bologna Ravaglia. Al 68′ Pedro Neto tenta la conclusione in area ma viene ribattuta dalla difesa bolognese. Sei minuti dopo Falbo rischia l’autogol su cross di Cozzari, salva tutto Alia. Al 77′ arriva il secondo cambio per la Lazio: entra Javorcic al posto di Spizzichino.  Undici minuti dopo Bonacina effettua il terzo ed ultimo cambio: esce Crecco ed entra Maloku. Il match si chiude al 90’+4′. Bologna-Lazio 1-0.

Articolo precedente
europa leagueFormello – Chance per Murgia, a destra c’è Patric. Mentre davanti…
Prossimo articolo
Nicchi, la guerra continua: denunciato un giornalista laziale