Lazio, farai bene a vendere Milinkovic?

Milinkovic atalanta-lazio
© foto www.imagephotoagency.it

Quando il ds Igli Tare ha venduto un top player non ha mai sbagliato nella scelta del sostituto: da questo punto di vista, la Lazio quindi farebbe bene a monetizzare con Milinkovic-Savic

Il top player della Lazio è uno solo e si chiama Igli Tare. Il ds albanese da diversi anni ormai rappresenta la fortuna della società biancoceleste, ha l’enorme capacità di scovare nel mondo talenti sconosciuti prima dell’approdo in Italia. La prossima sessione di calciomercato sarà sicuramente molto calda, non solo per le temperature estive: Real Madrid, PSG e Manchester United sono pronte a scatenare l’asta per Sergej Milinkovic-Savic e, qualora un’offerta dovesse soddisfare le richieste di Claudio Lotito, sarebbe necessario ingaggiare un sostituto (clicca qui per leggere il candidato principale).

VENDERE E’ LA SCELTA GIUSTA? – Pochi calciatori al mondo possiedono le caratteristiche del gioiello serbo: forza fisica, bravura tecnica e balistica messe insieme compongono un mix che lo rende unico nel suo ruolo. E’ conveniente per la Lazio privarsi di un simile tesoro? La cessione di Sergej aiuterebbe la squadra a rinforzarsi? Sono i quesiti che si domanda il “Corriere dello Sport”. Per rispondere all’emblema il quotidiano romano ricorda che quando la dirigenza laziale ha ceduto un proprio big, il ds Tare non ha mai sbagliato un colpo: dal tridente Tommaso Rocchi, Goran Pandev e Mauro Zarate si passò all’egemonia di Miroslav Klose, la cui assenza è stata colmata alla grande da Ciro Immobile. L’esplosione di Felipe Anderson invece fece dimenticare le lacrime di Hernanes, mentre Lucas Leiva e Luis Alberto non hanno minimamente fatto rimpiangere (anzi!) Lucas Biglia e Antonio Candreva. Se questi sono i precedenti, allora è meglio chiedersi: ma quando si firma per il trasferimento di Milinkovic?

Articolo precedente
Buon compleanno Bastos! L’angolano spegne 27 candeline: gli auguri della Lazio – FOTO
Prossimo articolo
strakosha lazioAlbania, Strakosha rassicura i tifosi della Lazio: «Colpo al ginocchio? Nulla di grave!»