Lazio-Cremonese, una gara che vale la Champions
Connettiti con noi

News

Lazio-Cremonese, una gara che vale la Champions

Pubblicato

su

Lazio-Cremonese, una gara che vale la Champions. Gli uomini di Sarri devono vincere all’Olimpico per poter essere a una distanza dal Milan tale che i rossoneri non possono far nulla per recuperare

Al di là di come andrà il processo alla Juventus, tra penalizzazioni date e poi tolte per poi essere ridate, gli uomini di Sarri hanno l’obbligo di legittimare il loro campionato qualificandosi alla prossima Champions League come se la Juventus non dovesse subire alcuna penalizzazione.

Ergo, in altre parole vincere contro la Cremonese per poter essere a una distanza dal Milan, attualmente quinto sul campo, tale che i rossoneri non possono far nulla per recuperare.

Come ci arriva la Cremonese

La Cremonese arriva davvero con il morale a terra. E non potrebbe essere altrimenti. La sonora sconfitta in casa contro il Bologna – per 5 reti a 1 – ha certificato un verdetto che, nonostante ci siano stati dei lampi interessanti come la vittoria per 2 a 0 contro lo Spezia, ormai era già scritto da tempo. Ballardini non è riuscito a salvare una squadra che, oggettivamente, aveva un tasso tecnico troppo basso per poter sperare di salvarsi. Considerando anche la distanza che aveva con le pretendenti.

Certo, potrebbe pensare di chiudere la stagione onorando il campionato fino alla fine ma è davvero impensabile che possa fermare l’ascesa di Immobile e compagni. Un esperto come William Hill, infatti, dà la Lazio come favoritissima per il successo. Non correndo rischi, potrebbe quindi essere questa l’occasione giusta per utilizzare William Hill bonus benvenuto all’iscrizione, visto che Lazio-Cremonese sembra avere una sorte già scritta.

Come ci arriva la Lazio

La Lazio arriva dopo l’ottima prova a Udinese, che le ha permesso di essere praticamente a un passo dalla qualificazione in Champions League. Al di là delle polemiche sul rigore, il 61% di possesso palla, i 14 tiri in totale (di cui 4 nello specchio) e gli oltre 650 passaggi hanno legittimato la vittoria. Sarri lo ha già fatto intendere: per Lazio-Cremonese, che si giocherà domenica 28 maggio alle 18.00, c’è un solo risultato da raggiungere, cioè la vittoria.

Le ragioni sono almeno due: la prima è che è l’ultima gara in casa del campionato e, quindi, di fronte ai propri tifosi bisogna terminare la stagione nel miglior modo possibile. La seconda è che, comunque, è vero che all’ultima c’è l’Empoli già salvo però, si sa, correre rischi nel calcio è molto pericoloso e non è proprio il caso di farlo adesso, in questo momento particolare della stagione.

Senza dimenticare che tra i diffidati della Lazio ci sono due pedine fondamentali come Milinkovic-Savic e Luis Alberto. Basterebbero un’ammonizione per saltare l’ultima di campionato e la Lazio si ritroverebbe senza due giocatori cardine del centrocampo.

Chiudere la pratica Champions League il prima possibile, vuol dire anche consentire allo spagnolo e al serbo di finire anzitempo la stagione e farli riposare.

Non a caso, la formazione che affronterà la Cremonese sarà quella tipo con Provedel in porta, Marusic e Hysaj sulle fasce di difesa con Casale e Romagnoli al centro. Luis Alberto, Milinkovic-Savic e Marcos Antonio o Vecino chiudono il centrocampo mentre Zaccagni, Felipe Anderson e Immobile comporranno il reparto avanzato. Non si fanno sconti, parole e musica di Maurizio Sarri.

Copyright 2023 © riproduzione riservata Lazio News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 46 del 07/09/2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - PI 11028660014 Editore e proprietario: Sport Review s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a S.S. Lazio S.p.A. Il marchio Lazio è di esclusiva proprietà di S.S. Lazio S.p.A.