La giocata del match – Capolavoro Lazio: il graffio di Caicedo, la rete di Immobile, il cuore di Cataldi

Immobile
© foto www.imagephotoagency.it

Il derby è biancoceleste, la Lazio cala il tris all’Olimpico

Capolavoro Lazio. Questa è l’unica parola per descrivere questa partita della Lazio, questa 150esima edizione derby vinta, stravinta e dominata dalla Lazio. Un’ apoteosi di emozioni perchè? Perchè a segnare la rete che ha aperto le danze è stato Felipe Caicedo, mister 3 gol in quattro partite in cui è partito titolare, perchè il secondo gol l’ha segnato il grande assente Ciro Immobile che avrebbe dato qualsiasi cosa pur di mettere la firma su questa partita e allora Correa si procura il rigore e Ciro lo calcia e segna, perchè il terzo gol l’ha segnato un romano e un laziale Danilo Cataldi che sembrava il giocatore più lontano dalla Lazio e invece ci mette il bacio finale, la ciliegina sulla torta, la parola fine sulla gara più sentita del campionato. La Lazio ha vinto, la Lazio ha dominato, la Roma non pervenuta. L’ha vinta mister Inzaghi nonostante le critiche, l’ha vinta la difesa che non ha lasciato mai spazio all’avversario, l’ha vinta Caicedo con il suo graffio, Immobile con l’esperienza e Cataldi con il cuore. Tre si sa è il numero perfetto, Roma è ancora biancoceleste!