Europa League, lunedì il sorteggio dei sedicesimi: ecco chi deve evitare la Lazio

Europa League
© foto LazioNews24

Lunedì a Nyon andranno in scena i sorteggi dei sedicesimi di Europa League: ecco le possibili avversarie della Lazio

Dopo aver chiuso il gruppo K con la vittoria ottenuta sul campo dello Zulte Waregem, la Lazio si proietta al sorteggio dei sedicesimi di finale (andata 15 febbraio e ritorno il 22 febbraio) in programma a Nyon lunedì 11 dicembre (ore 13). I biancocelesti saranno inseriti nel lotto delle teste di serie grazie al primo posto ottenuto nel girone, lotto che comprenderà anche Atletico Madrid, Lipsia, Sporting Lisbona e CSKA Mosca, ovvero le 4 migliori terze ‘retrocesse’ dalla Champions. Per quanto riguarda le squadre in seconda fascia, ovvero i possibili avversari della banda di Inzaghi, troviamo le altre 4 provenienti dalla massima competizione europea: Spartak Mosca, Celtic, Borussia Dortmund e Napoli (gli azzurri non possono affrontare la Lazio, ndr). Da quelle retrocesse dalla Champions c’è sicuramente da evitare l’ostacolo Borussia: la squadra tedesca è tra le candidate per la vittoria finale. Se spostiamo il focus sulle seconde dei gironi di Europa League, lo scoglio più arduo è rappresentato sicuramente da Lione, Copenaghen, Real Sociedad e Marsiglia. Qualora si dovessero evitare queste squadre, la situazione si farebbe molto più semplice: i vari Stella Rossa, Partizan Belgrado, Astana, AEK Atene e Ostersund, sono sì compagini insidiose e da non sottovalutare, ma la Lazio partirebbe sicuramente con i favori del pronostico.

POSSIBILI AVVERSARIE – Ecco l’elenco completo delle possibili avversarie dei biancocelesti nei sedicesimi di finale di Europa League: Spartak Mosca, Celtic, Borussia Dortmund, Astana, Partizan Belgrado, Ludogorets, AEK Atene, Lione, Copenaghen, Steaua Bucarest, Stella Rossa, Ostersund, Real Sociedad e Marsiglia.

Articolo precedente
strakoshaLazio, il tifo dei ‘big’ rimasti a Roma non basta – FOTO & VIDEO
Prossimo articolo
InzaghiInzaghi: «Peccato per il terzo gol. Su Felipe Anderson e il sorteggio…»