Lazio, Dusan Mihajlovic: «Impossibile non essere biancoceleste con papà»

© foto @Instagram

Dusan Mihajlovic ha raccontato com’è nata la sua passione per la Lazio e la condizione attuale di suo padre Sinisa

Da sempre l’amore per la Lazio viene tramandata di padre in figlio, di generazione in generazione. Così è accaduto anche in casa Mihajlovic: Sinisa è riuscito a far appassionare ai colori biancocelesti suo figlio Dusan.

Il ragazzo, ospite a Radio Incontro Olympia, ha raccontato: «Papà sta bene, il peggio è passato, ora si allena sempre, gioca a padle. Dovevo nascere della Lazio per forza, con un padre così anche lui laziale, ha vinto tutto con questi colori, non potevo nascere di un’altra squadra. Mi piace anche andare in curva, mi ha sempre appassionato il tifo della Curva Nord che per me è la tifoseria migliore del mondo. Lazio-Bologna del 29 febbraio l’ho vista in tribuna. Papà a fine partita era contento, anche perché gli avevano riservato una bellissima accoglienza. I miei idoli da bambino, oltre a mio padre, erano Zarate e Klose. La ripresa? Adesso per i ragazzi di Inzaghi sarà più dura, è fondamentale non fare errori. Se ci credo? Non voglio dire niente, non mi sbilancio. Purtroppo non ho lo stesso piede di papà, non sono bravo come lui».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy