Connettiti con noi

Campionato

Cataldi: «Non possiamo perdere queste partite»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Cataldi ha parlato nel post partita di Sassuolo-Lazio. Queste le sue dichiarazioni dopo il ko dei biancocelesti

Cataldi ha parlato nel post partita di Sassuolo-Lazio. Queste le sue dichiarazioni dopo il ko dei biancocelesti, rilasciate ai microfoni di Lazio Style Radio.

DELUSIONE – «Abbiamo fatto un buon primo tempo, ma dovevamo forse fare un altro gol. Abbiamo preso due gol secondo me evitabili, dove siamo mancati nella pressione. Mi dispiace molto per questa sconfitta e spero che già da venerdì riusciremo a ripartire».

ERRORI – «Loro sono una squadra forte e sapevamo che dovevamo soffrire. Dovevamo tenere più palla e farli correre di più. Essendo in vantaggio, dovevamo far girare più palla. Ripeto, sono molto amareggiato».

SINGOLI – «Pedro ci dà una grossa mano, vista la sua esperienza. Zaccagni ha preso una botta. Senza di loro, oltre che senza Milinkovic e Luis Alberto, diventa tutto più complicato. Penso però che chi è entrato ha dato il massimo. Da qualche mese a questa parte noi ragioniamo da squadra e non pensiamo ai singoli».

LAVORO – «L’ordine ci dà una mano soprattutto nella fase di non possesso, perché così portiamo subito pressione. Normale che quando si perde si vadano a cercare gli errori. Dobbiamo crescere e lavorare tanto. Non si possono perdere queste partite. Noi siamo la Lazio e non possiamo stare in quella posizione di classifica».

IMMOBILE – «Oggi non sono riuscito a servire Ciro. Questa è la soluzione più importante che abbiamo, visto che lui è molto bravo nel cercare la profondità».