Da Klopp a Eriksson, i grandi nomi che scommettono sulla Lazio 

calcio
© foto Shutterstock

Con la ripresa del campionato di Serie A la Lazio torna a sognare lo scudetto: la partita è ancora aperta, il secondo posto dietro la Juve è da difendere ma sono in molti a tifare per i biancocelesti!

La crisi sanitaria da COVID-19, il lockdown e lo stop forzato del campionato di calcio hanno fermato la corsa allo scudetto per tutta la rosa di squadre della Serie A e soprattutto per una in formissima Lazio che si è dovuta fermare dopo l’ennesimo successo. L’ultima partita giocata dai biancocelesti è stata una convincente vittoria sul Bologna con gol di Luis Alberto e Joaquin Correa.

Ora il campionato riprende e i sogni possono tornare a vivere. Lo sanno bene i giocatori e i tanti tifosi della Lazio, la vera sorpresa del campionato 2019-2020, come hanno attestato i migliori siti di scommesse sul calcio come sitiscommessesportive.com. La Juve è sempre la favorita e anche l’Inter sembra una buona candidata nonostante il terzo posto in classifica, ma il vero punto di domanda che rende questo scudetto uno dei più emozionanti degli ultimi anni è proprio la squadra biancoceleste.

La stagione 2019-2020 si è presentata come l’anno delle magie per la squadra allenata da Inzaghi, con 19 partite vinte, 5 pareggiate e solo 2 perse che hanno portato la Lazio a sfiorare lo scudetto, guardarlo da vicino ma non poterlo ancora toccare per due, alquanto pericolosi, motivi: l’artiglio della Juve, prima a parità di punti, e lo stop per la pandemia.

A metà giugno il campionato però ricomincia e, con 12 giornate mancanti, il palinsesto delle scommesse è davvero ancora aperto e tanti stanno dalla parte dei biancazzurri. Le probabilità di vittoria dell’Inter rimangono buone ma l’eredità dell’inizio del campionato è pesante: devono infatti sostenere il peso della sconfitta con entrambe le squadre prime in classifica e questo certo non aiuta ad alzare le quote.

La Lazio: tutti tifano per i biancazzurri!

Non solo i fan, gli eterni laziali e l’intero Team di Serie A hanno iniziato a credere in un’ipotetica vittoria. Anche tanti allenatori di fama internazionale fanno il tifo per la Lazio allo scudetto. Il tecnico del Liverpool, Klopp, ha ammesso pubblicamente di stare dalla loro parte e le sue parole sono state riprese con un post su Twitter da “Goal”.


Klopp ha affermato: “Faccio il tifo per la Lazio per vincere il titolo. Abbiamo un ex giocatore del Liverpool nella corsa al titolo, ovvero Lucas Leiva”. E ha concluso il suo augurio ai biancazzurri dicendo: “Mi dispiace per Maurizio Sarri e Antonio Conte, ma penso che la Lazio sarà una grande sorpresa. Stanno vivendo una stagione incredibile”.

Anche lo storico allenatore Eriksonn ha ammesso a Radio Radio di tifare per la Lazio in questo scudetto. Eriksonn era diventato direttore tecnico dei biancocelesti nel 1997 e aveva portato la squadra a una forma quasi perfetta nell’anno 1999-2000, quando si era aggiudicata il secondo e (per ora) ultimo scudetto della carriera.

Ai microfoni di Radio Radio ha affermato, parlando di quegli anni: “Era forse una delle migliori squadre del mondo in quel momento. Abbiamo vinto così tanto in tre anni e mezzo, probabilmente avremmo potuto vincere ancora di più, ma è stata senza dubbio la mia esperienza professionale più felice”. Eriksonn ha lasciato Roma nel 2001, per acchiappare l’ambito posto di dirigente sportivo nell’Inghilterra, ma non ha mai dimenticato la squadra italiana come ha ammesso alla radio con queste parole: “Sono rimasto un fan della Lazio e quella è stata la squadra più forte che abbia mai allenato”.

Molti ex giocatori e allenatori italiani non possono che dare a Cesare quel che è di Cesare e ammettere che la Lazio si merita di giocarsi lo Scudetto, come ha fatto Marco Marchionni. Altri poi hanno recentemente elogiato le scelte strategiche della squadra, come Marco di Vaio.

Di Vario ha commentato con ammirazione l’attenzione di Simone Inzaghi e di tutto il team tecnico per la formazione schierata per il campionato in corso. “L’attuale Lazio è stata costruita in tempo – ha commentato Di Vaio -. Il loro merito è di aver costruito questa squadra pezzo per pezzo nel tempo senza vendere i migliori giocatori. Sono stati fantastici nello scoprire il talento di Luis Alberto e Sergej Milinkovic-Savic e persino Lucas Leiva. E lo hanno fatto senza sprecare soldi sul mercato”.

Quando tornerà in campo la squadra?

La voglia di vincere lo scudetto può veramente fare la differenza per i  giocatori della squadra laziale. Ma per farlo bisogna continuare a vincere. Secondo il programma della Lega la Lazio tornerà in campo il prossimo 24 giugno, contro Atalanta nello stadio di Bergamo, poi continuerà a giocare con determinazione fino al grande scontro con la Juventus, programmato il 20 luglio all’Allianz Stadium di Torino alle 21:45.