Stasera è il turno di Onazi

© foto www.imagephotoagency.it

Nella partita d’andata è stato autore di un gol semplicemente fantastico: con la sua sgroppata a suon di dribbling, conclusa con un elegante tocco morbido, Eddy Onazi ha incantato il pubblico della Mercedes-Benz Arena, contribuendo ad affondare la squadra di casa. Il pubblico laziale dopo la partita di Stoccarda lo invocava a gran voce, in molti lo avrebbero voluto in campo contro la Fiorentina per dare verve a un reparto logoro.

Stasera Onazi ritroverà una maglia da titolare e avrà un’altra occasione per aumentare la considerazione che Petkovic ha nei suoi confronti. Si muoverà a protezione di Hernanes, il lavoraccio che è solitamente compito di due “cagnacci” come Ledesma e Gonzalez. Dovrà sfruttare tutta la sua freschezza atletica, in un momento in cui le gambe dei compagni sembrano imballate.

Per Onazi, pur non giocando moltissimo con la Lazio non è stata certo una stagione priva di soddisfazioni: Ha vinto la Coppa d’Africa da protagonista con la sua Nigeria, ha ricevuto i complimenti di Xavi e poi ha messo a segno il gran gol con lo Stoccarda. Adesso sta a lui e ai suoi vent’anni dare continuità a un momento fantastico e continuare a crescere con umiltà. In questo conterà molto la gestione di Petkovic e dello staff biancoceleste, ma anche il suo carattere fortemente religioso. La Lazio intanto se lo coccola, con la consapevolezza di aver in squadra un potenziale campione.

Articolo precedente
Rakitic: “Il club ha necessità di vendere”
Prossimo articolo
Mihajlovic: “La Lazio non ha nulla da rimproverarsi”