Siviglia elogia la Lazio: “Quando spinge fa paura… Klose? Si sente la sua assenza”

© foto www.imagephotoagency.it

Ai microfoni di Radio Sei è intervenuto Sebastiano Siviglia. L’ex difensore biancoceleste ha analizzato il momento poco felice che sta attraversando la Lazio: “Ci sono diversi motivi. Se ti si fanno male 5 o 6 calciatori è normale che non puoi preventivarlo. Le partite si sommano e c’è anche stanchezza, sia fisica che mentale. È più facile mettere apposto l’aspetto fisico, meno quello mentale che serve per affrontare al meglio una gara e che se non c’è ti porta a sbagliare la partita. Quando la Lazio spinge fa paura, è organizzata e solida, poi però arrivano questi risultati altalenanti che fanno pensare, ma non vivendo all’interno è difficile capire i motivi di questa discontinuità”. Certo che l’assenza di Klose pesa veramente tanto: “Klose è un’assenza importante, nonostante Floccari stia facendo sempre bene. I leader sono importanti e non è facile tenerli, perché sono di un certo livello e spessore e vanno saputi gestire”. Chi sicuramente ha deluso contro il Milan è Bruno Pereirinha: “Secondo me Pereirinha non è un difensore. L’allenatore della Roma faceva giocare Perrotta terzino destro, ma alcuni calciatori hanno caratteristiche che sono adattabili, ma credo che Pereirinha non è un difensore, certo può essere adattato a terzino destro, ma per come la vedo io non è un difensore”. Forse con Cavanda in campo alla fine il risultato poteva essere diverso… “Cavanda è un ottimo giocatore che ha avuto una grande crescita, ma non conosco la situazione e quindi non posso giudicare. . Secondo me oggi come oggi, un giocatore come lui potrebbe far bene”.

Articolo precedente
Anche l’ex arbitro Longhi punta il dito su Rizzoli
Prossimo articolo
Segui Lazionews24.com su Facebook e Twitter!