Pulici ai tifosi: “Le proteste non si fanno allo stadio”

© foto www.imagephotoagency.it

La Lazio non sta andando benissimo in campionato ma in Europa League si sta togliendo qualche soddisfazione, anche se le prossime due gare casalinghe saranno senza pubblico. A Radio Sei ha parlato l’ex portiere biancoceleste Felice Pulici il quale ha detto la sua sul momento della sua vecchia squadra e soprattutto sui tifosi laziali: In Europa sono molto rigidi per quanto riguarda episodi di razzismo, non era semplice la questione. Bisognava essere più accorti nei confronti della tifoseria e cercare di evitare dei comportamenti inadeguati. Anche l’altra sera all’Olimpico lo striscione contro Platini forse può avere influito visto che il giorono dopo la Uefa doveva giudicare il caso della Lazio. Le proteste si fanno in altre sedi e non all’interno dello stadio, dove si compromette il bene della società. Conosco bene la curva e posso dire che così non si va avanti visto che i tifosi non sempre fanno cose giuste, c’è il rischio di essere estromessi da ogni competizione.” 

Articolo precedente
Reja: “La Fiorentina è una grande squadra. Borja Valero? Me lo ricordo quando con la Lazio…”
Prossimo articolo
Niedermeier: “A Roma cercheremo di rendere possibile l’impossibile”