Connettiti con noi

Hanno Detto

Primavera, Sanderra: «Essere qui è un orgoglio, lavoriamo per la promozione»

Pubblicato

su

Il tecnico della Primavera – Sanderra – è pronto a fare il suo esordio alla guida della Lazio: ecco le sue parole

Alla vigilia di Ascoli-Lazio, il tecnico della Primavera biancoceleste Stefano Sanderra è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel:

ARRIVO ALLA LAZIO – «Sono contento di essere giunto alla Lazio, è un traguardo importante per me. La chiamata di Lotito e Fabiani mi ha reso orgoglioso, è stato il coronamento di un lungo percorso tra il Sud Italia e Malta».

GRUPPO – «Il nostro è un gruppo composto da calciatori presenti già lo scorso anno e volti nuovi. Siamo in costruzione, c’è bisogno di tempo. È giunta l’ora dei tre punti in palio, i ragazzi sono pronti anche se ancora non abbiamo tutti a disposizione. Ho trovato dei ragazzi molto ordinati e disciplinati, forse devono un po’ crescere caratterialmente perché il calcio non è solo tecnica e tattica. Sicuramente hanno tutte le potenzialità per dimostrare al meglio le loro caratteristiche. Io lavoro molto sull’aspetto caratteriale, le mie squadre non mollano mai. Credo che tra un mese si potrà vedere una Lazio competitiva al massimo per tornare in Primavera1 anche se l’obiettivo è preparare qualcuno per la prima squadra».

FORMAZIONE – «In Primavera è necessario già guardare il risultato in maniera maggiormente importante rispetto a ciò che accade nel Settore Giovanile. In Primavera c’è anche una formazione psicologica dei ragazzi, perché da un uomo migliore ne deriva un calciatore migliore. Bisogna capire le nuove generazione per creare dei lottatori oltre che dei semplici calciatori. Mi sto riappassionando alla Primavera, i ragazzi stanno rispondendo bene.».

CARRIERA – «Il mio percorso nel sud Italia è stato un tour molto lungo che mi ha arricchito tanto e l’esperienza a Malta mi ha completato. Questo mi permetterà di lavorare bene sotto l’aspetto tecnico tattico, ma anche caratteriale. Ho iniziato il percorso nel Settore Giovanile romano unendo la passione alla laurea in scienze motorie. Sono venuto alla Lazio anche perché in prima squadra c’è Sarri, un tecnico che è stato un compagno di corso».

Lazio News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 46 del 07/09/2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - PI 11028660014 Editore e proprietario: Sportreview s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a S.S. Lazio S.p.A. Il marchio Lazio è di esclusiva proprietà di S.S. Lazio S.p.A.