Nazionali – Bene Cana e Lulic, pareggio in extremis per Radu… Solo 15 minuti per Kozak

© foto www.imagephotoagency.it

AGGIORNAMENTO ORE 9.00 – Non va oltre l’1-1 l’Uruguay del Tata Gonzalez. Un pareggio beffardo quello contro il Paraguay, perché all’83’ Suarez aveva portato in avanti i suoi, ma solo 5 minuti più tardi un errore di Lugano ha portato Benitez a segnare il pareggio. Gonzalez ha giocato tutta la gara da mezz’ala destra, offrendo il solito grande contributo. Adesso si fa dura per gli uomini di Tabarez, la qualificazione ai prossimi mondiali non è più scontata.

É tempo di Nazionali, di difendere i colori del proprio paese. Il campionato si é fermato, può aspettare. Dopo il pareggio di ieri del Brasile di Hernanes contro l’Italia, altri “lazionali” sono scesi in campo questa sera. É toccato all’Albania di capitan Cana, della Bosnia di Lulic, della Romania di Stefan Radu e della Repubblica Ceca di Libor Kozak. Questa notte l’Uruguay del Tata Gonzalez se la vedrà con il Paraguay.

 
Lorik Cana – Ci si gioca una fetta importante della qualificazione ai prossimi mondiali ad Oslo, tra Norvegia ed Albania. Ad avere la meglio sono proprio gli ospiti di capitan Cana, che si impongono per 1-0 con il gol di Sahili al 67′. Grandissima la prova del giocatore biancoceleste, autentico padrone del reparto arretrato, che si prende anche un’ammonizione a 10 minuti dalla fine. L’Albania con questo risultato supera proprio la Norvegia e si porta al secondo posto del girone E con 9 punti, uno in meno della capolista Svizzera.
 
Senad Lulic – Tutto facile per la Bosnia di Senad Lulic, che si impone per 3-1 contro la Grecia. A decidere sono la doppietta di Dzeko e il gol di Ibisevic, attaccante dello Stoccarda affrontato di recente dalla Lazio in Europa League. Molto buona la prova del laterale sinistro, rimasto in campo per tutta la gara. Tanti chilometri macinati e anche un cartellino giallo rimediato. E il buon periodo di forma continua.
 
Stefan Radu – Pareggio raggiunto in extremis per la Romania di Stefan Radu in Ungheria. Un 2-2 spettacolare pieno di emozioni, che ha visto la squadra ospite pareggiare “solo” al 90′ con Chipciu. Radu gioca tutti e 90 i minuti, disputando una discreta gara, senza sbavature. 
 
Libor Kozak – Tracollo della Repubblica Ceca in casa con la Danimarca. Gli uomini di Bilek sono stati infatti sconfitti per 3-0 sotto i colpi di Cornelius, Kjaer e Zimling. Solo 15 minuti per Libor Kozak, senza spunti degni di nota e che anzi si vede sventolare in faccia il cartellino giallo. Con questo risultato, la Danimarca raggiunge proprio i cechi a 5 punti nel girone B, quello che vede l’Italia in testa.
Articolo precedente
Stroppa fa i complimenti alla Lazio: “Grande stagione, importante trovare energie fisiche per il rush finale”
Prossimo articolo
Saha guadagna punti: titolare con il Catania?