Nazionale, Mancini: «Ci saranno alcuni cambi, mancano i gol degli attaccanti ma sono fiducioso»

nazionale
© foto www.imagephotoagency.it

Le parole di mister Mancini in conferenza stampa

Dopo la vittoria per 3-0 sulla Grecia domani l’Italia sarà impegnata nel match contro la Bosnia in vista degli Europei del 2020. Il ct azzurro Roberto Mancini è intervenuto nella consueta conferenza stampa: «Ci saranno cambi ma non tantissimi. Dobbiamo fare allenamento oggi, non siamo ancora riusciti a valutare ancora».

ATTACCANTI – «Ci mancano i gol degli attaccanti, ma credo arriveranno. È una cosa anormale. Il centravanti? A me serve che la squadra giochi bene, esprima cose buone. Penso che in una squadra i gol dell’attaccante diventino decisivi nelle gare importanti. Ci vogliono anche quelli, ma è buono il lavoro che stanno facendo tutti, per dire che Belotti ad Atene ha fatto bene con l’assist. Alla lunga arriveranno anche i gol. Belotti con la Bosnia? Vedremo nell’allenamento del pomeriggio, dobbiamo dare il massimo per batterli. Saranno molto importanti gli allenamenti di oggi e domattina».

SITUAZIONE DELL’ITALIA – «Ci sono dei momenti in cui le cose vanno male, l’Italia che non si è qualificata al Mondiale era forte. Sono momenti che accadono. Credo che dopo la delusione c’è stata una spinta in più, qualcosa di diverso e più bello. Io sono un allenatore che ha giocato tanti anni da calciatore, quindi voglio giocare un calcio offensivo. Nonostante lo scetticismo dell’inizio ho trovato giocatori molto tecnici, c’è feeling. La strada è lunga, continuiamo a fare questo».

DA GIOCATORE – «Dove avrei giocato io? Da centravanti, ahahah. Si cerca di creare una squadra che possa divertire e divertirsi. Tutti i ragazzi vengono con grande voglia».