Lo strano destino di Nani: tra addio scontato e voglia di stupire al fotofinish

nani
© foto www.imagephotoagency.it

Pare ormai scontata la separazione tra la Lazio e Nani al termine della stagione, ma il portoghese ha ancora delle carte importanti da giocarsi nelle ultime due partite che lo potrebbero vedere protagonista

Una stagione passata in chiaroscuro tra il lettino della fisioterapia e la panchina. Tanti rimpianti per quello che poteva essere e non è stato. Riduttivo anche parlare di ‘sfortuna’ per Luis Nani, considerando l’esplosione di Luis Alberto che gli ha praticamente tarpato le ali e gli infortuni nello stesso periodo di Felipe Anderson. Poi un nuovo infortunio e il rientro insieme al brasiliano. Un calvario infinito che non gli ha mai permesso di scalare le gerarchie, adesso però ha l’opportunità più ghiotta della stagione. Senza Immobile e Luis Alberto è lui la prima scelta in panchina e nelle prossime due partite sicuramente tornerà a riassaporare il campo.

ORA O MAI PIÙ – L’ultima apparizione risale al match casalingo contro la Sampdoria, in cui in pochi minuti ha regalato un assist a Ciro Immobile. Le sue partite sono sempre state caratterizzate da qualche lampo, propedeutico poi a una rete o a un passaggio decisivo. Tre gol e quattro assist in appena 599 minuti non sono un bottino niente male, ma comunque non sufficiente per convincere la Lazio a sborsare 10 milioni per il suo riscatto. La società biancoceleste potrebbe ritrattare con il Valencia il prezzo del suo cartellino, anche se al momento le chance di una sua permanenza a Roma sono davvero minime, a meno che… Tante cose possono accadere nei prossimi 180 minuti in cui Nani avrà le opportunità che non gli sono state concesse in una stagione intera. Si è sempre allenato al massimo dimostrando di essere un professionista esemplare così come viene dipinto. Al termine degli allenamenti raccoglie i palloni e li mette nella sacca proprio come faceva Klose, a testimonianza di un’umiltà che lo rende l’eccezione e non la regola. La possibilità di riscattarsi, l’obiettivo di conquistare la Champions League, il sogno che questo avvenga tramite una sua prodezza. Un campione non smette mai di esserlo, nemmeno quando gli anni passano e ora Luis ha la sua grande occasione. Un finale tutto da scrivere, un futuro da cambiare. Probabilmente sarà addio, ma Nani spera ancora di regalare un sorriso a quelli che sono stati i suoi tifosi per troppo poco tempo.

Articolo precedente
JuventusTim Cup, Juventus-Milan 4-0: quarto successo consecutivo per i bianconeri
Prossimo articolo
de vrij lazio inter calciomercatoCalciomercato Lazio – De Vrij-Inter, è fatta: depositato il contratto