Lazio, che sintomi ha la Klose dipendenza?

© foto www.imagephotoagency.it

Ieri Petkovic sorrideva a Formello e aveva un ottimo motivo per farlo: Klose è tornato a correre. Il panzer tedesco è pronto al recupero e si spera di averlo già a disposizione nella prossima partita contro il Catania, per poi poterlo utilizzare a pieno regime nelle sfide cruciali con Fenerbahce e Roma. Proprio il derby, in programma lunedì 8 aprile, si è già acceso grazie alle dichiarazioni del solito Totti: “Abbiamo dato un po’ di vantaggio alla Lazio, era scontato che la riprendessimo“, parole a cui ha risposto subito Hernanes: “Beh, poteva sbilanciarsi prima. Perché quando eravamo davanti non ha detto che ci avrebbero agganciato? Comunque di sicuro ci riprenderemo e li staccheremo di nuovo“. Ma la verità è che la Lazio per poter staccare di nuovo i cugini giallorossi e tornare a insidiare le concorrenti per il terzo posto ha bisogno di Miro. I biancocelesti nelle 18 partite in cui il tedesco ha giocato titolare hanno raccolto ben 41 punti su 47 disponibili, come riporta la Repubblica, con una media di 2,27 punti a gara, mentre nelle undici restanti gare in cui il bomber è partito dalla panchina o era assente la squadra ha ottenuto tre pari e sette sconfitte, senza contare la vittoria con un Pescara a pezzi. Nonostante il lungo infortunio che lo ha tenuto fuori quasi due mesi, il numero 11 è rimasto il capocannoniere della formazione con 11 reti, un gol ogni 161 minuti. Se tutto dovesse andare come da programma, lunedì inizierà a tornare a lavorare con il pallone e da mercoledì si aggregherà al gruppo mettendo nel mirino la partita contro i siciliani. I laziali fremono, il Re sta tornando.

Articolo precedente
Clamoroso, Zarate ammalato? No, è alle Maldive…
Prossimo articolo
Torna a parlare Felipe Anderson: “Ora concentrato solo sul Santos, al trasferimento ci penserò più…”