Lazio, c’è il Fenerbahce ai quarti: andiamo a scoprire la squadra turca

© foto www.imagephotoagency.it

Sorteggio tutto sommato accettabile quello capitato alla Lazio. La formazione di Petkovic pesca il Fenerbahce, squadra turca che agli ottavi ha avuto ragione del Vitkoria Plzen, giustiziere del Napoli.

Storia – Il Fenerbahçe Spor Kulübü, più comunemente conosciuto come Fenerbahçe, è una società polisportiva turca, fondata ad Instanbul nel 1907. I giallo-blu possono vantare nella loro bacheca titoli prestigiosi come 18 campionati, 5 coppe di Turchia e 8 Supercoppe. Hanno partecipato 19 volte alla UEFA Champions League e 17 volte alla Coppa Uefa (l’odierna Europa League).

Europa League 2012-13 – Tutto è iniziato con il preliminare di Champions, andato male, contro lo Spartak Mosca. Sconfitta per 2-1 in terra russa, a nulla è poi valso il pareggio per 1-1 nel ritorno in casa. “Retrocessione” in Europa League e Girone C con AEL Limassol, Borussia Monchengladbach e Marsiglia. Un girone che ha visto i turchi primatisti a 13 punti, con alle loro spalle i tedeschi del Gladbach avversari della Lazio ai sedicesimi. La formazione di Aykut Kocaman può vantare giocatori del calibro di Ziegler, Topal, Raul Meireles, Emre, Krasic, Moussa Sow e Webò. Un intreccio di giocatori giovani e di esperienza che ha portato, almeno fino ad ora, a grandi risultati.

Formazione – Aykut Kocaman si dispone solitamente con il 4-2-3-1 che vede Volkan Demirel tra i pali, linea difensiva a quattro formata da Gokhan, Yobo, Irtegun e Ziegler. Davanti alla difesa Topal e Meireles e terzetto formato da Sow, Cristian e Kuyt alle spalle dell’unica punta Webo. Se poi a questi ci aggiungiamo Krasic, Emre, Stoch e Selchuk Sahin, allora si può notare che la formazione è davvero di primissimo livello.

Curiosità – Il Fenerbahce, così come la Lazio, ha disputato due turni a porte chiuse per alcune interperanze dei propri supporters. Contrariamente a quanto circolato nelle ultime ore, i due turni sono stati già scontati ai sedicesimi e agli ottavi. La partita contro la Lazio al “Fenerbahçe Sükrü Saraçoglu Stadyumu” sarà disputata quindi a porte aperte. Stessa cosa non si può dire del ritorno, che vedrà le due formazioni affrontarsi davanti ad un Olimpico deserto.

Articolo precedente
Sorteggi Europa League, Onazi e Ciani sono pronti: “A Istanbul senza paura!”
Prossimo articolo
Ledesma sul Fenerbahce: “Ambiente difficile, ma buon sorteggio”