La Primavera vince ancora, Bollini: “Ora sotto con il Derby. Crecco e Keita? Orgogliosi del nostro lavoro”

© foto www.imagephotoagency.it

La Lazio continua la sua striscia di vittorie, ben quattro consecutive, superando per un 1-0 l’Ascoli. Il mister Alberto Bollini è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio analizzando la gara ed il momento positivo che sta vivendo la squadra: ” Abbiamo fatto bene come atteggiamento, non è un caso aver guadagnato angoli nei primi minuti, significa che stavamo attaccando. Potevamo essere più determinati, la squadra ha accusato qualcosa quando l’Ascoli ha avuto una doppia occasione e forse pensavamo che fosse tutto più facile. Dal 30esimo al 45esimo potevamo far di più, ma buon per noi è arrivato il gol di Falasca. I ragazzi sono stati bravi a mantenere il risultato anche in inferiorità numerica. La squadra è viva e sta bene”. Poi commenta il primato in classifica e la corsa verso le Final Eight: “Girone equilibrato, abbiamo guadagnato punti su Palermo e Napoli, arrivare nelle prime due è un grandissimo risultato. C’è la consapevolezza che stiamo lavorando bene ed abbiamo entusiasmo ma anche umiltà. Cerchiamo sempre di essere critici quando c’è qualche comportamento che non va”. In seguito commenta la prossima partita che vedrà la Lazio impegnata contro la Roma: ” Il Derby è sempre fondamentale è una partita speciale che da sempre una motivazione particolare. Da quando siamo a Roma ne ho giocati molti ed è sempre unico. Per la prima volta siamo davanti noi, andremo a Trigoria per vincere, dovremo avere le idee chiare per affrontare al meglio questa gara”. Infine sulla prima convocazione in prima squadra di Crecco e Keita: “Crecco è cresciuto molto, è stato bravo a farsi trovare pronto. Bisogna prendere esempio da lui. Ha molti margini di miglioramento. Keita è stato bravo, deve cercare di arrivare il prima possibile al calcio professionistico senza sottovalutare la Primavera. Siamo molto orgogliosi del lavoro che stiamo svolgendo”.

Articolo precedente
Valentini, d.g. FIGC: “Italia contro il razzismo. La Lazio è avvisata…”
Prossimo articolo
L’angolo tattico – Ciani da scuola calcio, Petko sbaglia i cambi e la neve…